QR code per la pagina originale

IKEA, un robot monta una sedia in 20 minuti

Alcuni ricercatori di Singapore hanno sviluppato un robot che è in grado di montare da solo una sedia dell'IKEA in soli 20 minuti.

,

IKEA è nota a tutti per la sua particolare offerta che prevede mobili a buon mercato che i clienti devono, però, montarsi da soli a casa. Un’operazione non complessa ma che può portare via molto tempo ed è spesso fonte di stress, soprattutto se il “fai da te” non è tra le proprie abilità principali. I ricercatori della Nanyang Technological University (NTU) di Singapore hanno trovato una soluzione a questo problema ed hanno creato un robot che è in grado di assemblare una sedia dell’IKEA in circa 20 minuti.

Nello specifico, 11 minuti e 21 secondi sono stati impiegati per pianificare le procedure di montaggio, tre secondi per localizzare le parti e poi otto minuti e 55 secondi per assemblare la sedia. Un tempo niente male che mette in evidenza anche il livello di precisione operativa che possono raggiungere oggi i robot. Secondo il team che ha sviluppato questo robot, infatti, mettere insieme una sedia IKEA con una tale precisione è più complesso di quanto sembri per una macchina. Le operazioni di assemblaggio, che possono sembrare naturali per un essere umano, per i robot devono essere suddivise in diverse fasi, come identificare dove sono le diverse parti della sedia, la forza richiesta per afferrare le parti e assicurarsi che le braccia robotiche si muovano senza scontrarsi tra loro.

Proprio per questo, la Nanyang Technological University (NTU) di Singapore ha realizzato questo complesso robot utilizzando sensori, una telecamera 3D, bracci meccanici specifici ed un’intelligenza artificiale complessa.

Per effettuare il montaggio, il robot innanzitutto scatta delle foto alle parti da assemblare che i ricercatori hanno disposto sul pavimento. Successivamente, l’intelligenza artificiale crea una mappa di ogni parte con la sua posizione sul pavimento. Infine, inizia ad assemblare le parti sfruttando i sensori di pressione per fare in modo di dare il giusto livello di forza alle diverse fasi del montaggio.

Il prossimo passo per il team sarà quello di dotare il robot di un’intelligenza artificiale ancora più avanzata che gli consenta di assemblare altri mobili semplicemente osservando il manuale delle istruzioni.

Montare i mobili dell’IKEA in futuro sarà molto più facile e meno stressante grazie ai robot ma quanto mostrato grazie a questo prototipo mette soprattutto in evidenza come lo sviluppo della robotica e dell’intelligenza artificiale stia facendo passi in avanti molto importanti.

Fonte: The Next Web • Immagine: CRI Group @ NTU