QR code per la pagina originale

OLED per iPhone 2018: Apple chiede sconti a Samsung

Apple starebbe negoziando con Samsung per ottenere uno sconto sui pannelli OLED da utilizzare nei nuovi iPhone 2018, raddoppiandone anche gli ordini.

,

Fonti della catena produttiva affermano che Apple starebbe negoziando con Samsung per ottenere una riduzione dei prezzi degli schermi OLED che l’azienda coreana sta producendo per i nuovi iPhone che saranno presentati in autunno.

Recentemente è stato riferito che la società di Cupertino sarebbe nuovamente costretta a scegliere Samsung in esclusiva per i pannelli OLED dei nuovi iPhone 2018, poiché LG Display avrebbe incontrato delle problematiche che non le consentirebbero di soddisfare gli obiettivi di produzione richiesti dalla mela. Di conseguenza, Apple potrebbe dover tornare a fare affidamento solo sul colosso sudcoreano, l’unico in grado di fornire tale tipologia di schermi in quantità considerevoli, il che rappresenta un problema per Cupertino dato che questi pannelli sono costosi.

La buona notizia è che però Apple starebbe cercando un modo per tagliare parte dei costi degli OLED: in particolare, Samsung potrebbe addebitare ad Apple “solo” 100 dollari a pannello invece dei 110 dollari richiesti, o almeno è quello che la mela vorrebbe. Si dice inoltre che il produttore degli iPhone raddoppierà gli ordini e che spera che una più grande fornitura possa convincere Samsung a farle uno sconto.

Apple ha acquistato circa 50 milioni di schermi OLED da Samsung Display nel 2017, secondo quanto diramato dalle fonti, ma è probabile che ne acquisti fino a 100 milioni di unità nel 2018, con 25 milioni da utilizzare per l’attuale iPhone X e i restanti 75 milioni per i modelli OLED di prossima generazione che verranno lanciati nel 2018: a quanto pare, uno sarà un modello da 5,8 pollici e un altro da 6,5 ​​pollici.

La richiesta di uno sconto per unità non sorprende comunque il settore in quanto il pannello OLED rappresenta circa un terzo del costo totale di produzione di un iPhone X ed è stato individuato come un fattore chiave che contribuisce al quantitativo di vendite del primo modello OLED di Apple, hanno specificato le fonti. Inoltre, si crede che i prezzi dei pannelli OLED da utilizzare per gli smartphone probabilmente diminuiranno presto, dato che i produttori cinesi potrebbero tagliare i loro prezzi al fine di mantenere attive le loro linee di produzione.

Con aziende come Japan Display, LG Display e BOE che vorrebbero fornire ad Apple i display OLED per gli iPhone 2019, Samsung potrebbe dunque ritrovarsi sotto pressione e decidere davvero di abbassare i prezzi degli OLED per i nuovi modelli di iPhone 2018, che dunque al pubblico potrebbero costare leggermente meno.

Fonte: DigiTimes • Via: 9to5Mac • Immagine: Victoria Shapiro via Shutterstock