QR code per la pagina originale

YouTube Remix sostituirà Google Play Musica

Debutto ormai prossimo per YouTube Remix, il nuovo servizio premium di streaming musicale di Google: manderà in pensione la piattaforma Play Musica.

,

Che qualcosa stia bollendo in pentola per quanto riguarda l’offerta di streaming musicale messa a disposizione da bigG è cosa risaputa. L’ennesima conferma è giunta il mese scorso in occasione del festival SXSW, quando Lyor Cohen di YouTube ha confermato l’arrivo di un nuovo servizio a pagamento: si chiamerà YouTube Remix e andrà di fatto a sostituire l’attuale Google Play Musica così come la sua formula premium Unlimited.

Lo switch dovrebbe essere effettuato entro la fine dell’anno (al momento non sono disponibili informazioni più precise sulle tempistiche). La nuova piattaforma andrà di fatto a unificare le due offerte al momento proposte dal gruppo di Mountain View, ovvero Play Musica e YouTube Music. Includerà feature pensate per garantire agli utenti un’esperienza personalizzata, ritagliata su misura in base ai loro gusti e alle loro esigenze, con suggerimenti e consigli su cosa ascoltare e playlist compilate ad hoc, in modo simile a ciò che fa oggi Spotify. Queste le parole di un portavoce di YouTube, affidate alle pagine del sito Droid Life.

Abbiamo già annunciato in precedenza l’unione dei team al lavoro sui prodotti YouTube Music e Google Play: la musica è molto importante per Google ed è dunque essenziale per noi avere una sola offerta in grado di soddisfare le esigenze del pubblico e degli artisti. Nulla cambierà per gli utenti oggi e forniremo un gran numero di informazioni prima che sia attuata alcuna modifica.

Per molti Google Play Musica è diventato negli anni un punto di riferimento: c’è chi, come il sottoscritto, ancora oggi paga 7,99 euro mensili anziché 9,99 euro per aver mantenuto attivo il proprio abbonamento premium fin dal lancio nel proprio paese (in Italia è avvenuto nell’agosto 2013). Al momento non sono disponibili ulteriori informazioni in merito alla spesa che sarà richiesta per l’accesso a YouTube Remix né al periodo di lancio.

Fonte: Droid Life • Via: Android Police