QR code per la pagina originale

Huawei pensa a uno smartwatch per il gaming

Huawei starebbe lavorando a un rivoluzionario smartwatch dedicato agli amanti dei giochi, dotato di un innovativo cinturino: ecco come funzionerebbe.

,

Una proprietà intellettuale depositata da Huawei rivela che il noto produttore cinese potrebbe introdurre sul mercato un nuovo, rivoluzionario smartwatch per il gaming, dotato di un peculiare cinturino abilitato alle gesture, giroscopio e accelerometro che fornirebbero controlli più realistici e migliori di quanto disponibile ad oggi.

Con il brevetto depositato presso la World Intellectual Property Organization (WIPO), si apprende che Huawei sta sviluppando un metodo operativo che consentirà nello specifico agli amanti dei giochi mobile di controllare l’orologio intelligente ruotando e allungando il cinturino, invece di utilizzare il touchscreen integrato o una ghiera girevole (come quella a bordo del Samsung Gear S3). Il modo in cui funzionerebbe la tecnologia è abbastanza semplice: il cinturino sarebbe abilitato alle gesture consentendo agli utenti di giocare a tutti i tipi di sparatutto, ai titoli dedicati alle corse e ad altri generi in cui ci si deve muovere e controllare il soggetto rapidamente.

Tirando il cinturino o attorcigliandolo, ad esempio, il dispositivo indossabile potrebbe rilevare diversi tipi di movimento, comportandosi come una tastiera virtuale dove metà dei tasti sono a sinistra e metà a destra. Scorrendo su e giù sarebbe così possibile accedere a tutte le funzioni di un determinato titolo. Vi sarebbero anche dei controlli speciali quando l’orologio è indossato al polso e altri, invece, quando poggiato su una superficie piana: ogni gesto farebbe scattare una precisa funzione e, a parte i giochi, l’innovativo cinturino potrebbe essere utilizzato anche per controllare altre operazioni come lo scatto di selfie.

Huawei-Smartwatch-1

Il brevetto depositato da Huawei che illustra il funzionamento del peculiare cinturino con supporto alle gesture. (immagine: Let's Go Digital).

La proprietà intellettuale in questione rivela non solo l’ambizione di Huawei di migliorare tale tipologia di wearable, ma indica anche il tipo di innovazione che è possibile attendersi dall’azienda. È ancora presto per essere sicuri che un prodotto come questo venga davvero lanciato sul mercato; tuttavia, se la casa produttrice deciderà di farlo, la tecnologia brevettata sarà sicuramente un importante fattore di differenziazione per lo smartwatch rispetto agli altri disponibili nei negozi.

Fonte: Let's Go Digital • Via: TechRadar • Immagine: RyanJLane | iStock