QR code per la pagina originale

iPhone 6.5: dimensioni e Face ID orizzontale

La versione più grande di iPhone 2018 vedrà dimensioni della scocca pari a iPhone 8, mentre potrebbe essere abilitato il supporto orizzontale a Face ID.

,

Emergono nuove indiscrezioni sugli smartphone che Apple potrebbe lanciare a settembre, come successori di iPhone X. Da tempo si parla della possibile presentazione di tre modelli, tra cui uno da 6.5 pollici con schermo OLED. Grazie ad alcune indiscrezioni pubblicate dal blog giapponese Mac Otakara, sulla base si alcune fonti anonime, compaiono dettagli sulle dimensioni della scocca nonché su funzionalità inedite di Face ID.

Secondo quanto reso noto dalla testata asiatica, il nuovo iPhone da 6.5 pollici potrebbe caratterizzarsi per delle dimensioni sovrapponibili agli attuali iPhone 8, con una lieve differenza in termini di spessore: 0.2 millimetri in più. Le fotocamere posteriori dovrebbero essere posizionate in verticale, così come avviene per iPhone X, considerato come il nuovo modello erediterà dall’ultimo nato in quel di Cupertino gran parte dell’estetica.

Il modello da 5.8 pollici, atteso quest’ultimo sempre per settembre, sarà in tutto e per tutto identico a iPhone X, di conseguenza è probabile che Apple stia puntando su un semplice upgrade delle componenti hardware. Nessuna indiscrezione, invece, è apparsa sull’edizione LCD da 6.1 pollici.

Sempre Mac Otakara spiega come i nuovi iPhone potranno avvalersi di funzioni Face ID aggiornate, pur rimanendo le componenti hardware le medesime dell’attuale iPhone X: la mela morsicata, infatti, non starebbe pianificando di introdurre una seconda versione dei sensori TrueDepth nel corso del 2018. A quanto pare, grazie ad alcune innovazioni software di iOS 12, il riconoscimento del viso andrà a buon fine anche quando il dispositivo è orientato in direzione orizzontale, ad esempio quando si vuole scattare una scena in modalità landscape. Allo stesso modo, Face ID potrebbe risultare perfettamente funzionante anche quando il device viene tenuto verticalmente ma in posizione rovesciata, quindi con le fotocamere verso il basso. Se così fosse, il riconoscimento facciale targato mela morsicata potrebbe risultare ancora più veloce e immediato, allargandone le possibilità d’uso. Al momento, come appare ovvio, da Apple Park non giunge alcuna conferma sulle informazioni pubblicate in Giappone.

Fonte: Mac Otakara • Via: MacRumors • Immagine: Unsplash