QR code per la pagina originale

Black Dot: un nuovo carattere blocca iMessage

Dopo il carattere indiano, un'altra stringa di testo blocca iMessage: arriva Black Dot, un punto nero che manda in crash alcune funzioni di iOS.

,

Un nuovo problema nella gestione dei caratteri blocca iMessage, la popolare applicazione di messaggistica inclusa nei sistemi operativi Apple. Dopo la vicenda del carattere indiano, che qualche mese fa ha mandato in crash i dispositivi iOS, giunge oggi il cosiddetto “Black Dot”: un punto nero a schermo che, codificato in un modo apposito, causa il freeze di iMessage su iOS 11.3 e sulle beta di iOS 11.4.

Il bug è stato scopato da EverythingApplePro, nonché confermato con la condivisione di un apposito video su YouTube. Secondo quanto si apprende, l’invio di uno speciale carattere, dalle fattezze di un grande punto di colore nero, causerebbe il blocco dell’applicazione iMessage sulle ultime due versioni di iOS. Non è però tutto, poiché in alcuni casi il carattere sarebbe in grado di causare il crash del software anche dopo il riavvio dello smartphone, tanto da rendere la messaggistica completamente inutilizzabile.

Stando a quanto reso noto, il malfunzionamento sarebbe relativo a un bug di Unicode, in particolare nell’inclusione di caratteri nascosti all’interno di un testo. Il punto nero in questione, infatti, sarebbe accompagnato da centinaia di altri caratteri non visibili all’utente, questi ultimi sarebbero proprio i responsabili del blocco. Di norma, i caratteri invisibili servono per fornire informazioni aggiuntive al software, quali la direzione di lettura, in questo caso invece causerebbero dei sovraccarichi sia a livello di processore che di memoria.

Al momento, non sembrano esservi soluzioni definitive alla questione. Alcuni utenti sono riusciti a eliminare il black dot creando un nuovo messaggio rapido tramite 3D Touch, altri hanno invece approfittato di un secondo device iOS, collegato allo stesso account iCloud, per cancellare la conversazione da remoto. Apple non ha ancora ufficialmente commentato la questione, ma è molto probabile che il bug in questione venga completamente risolto con un imminente aggiornamento software, forse un pacchetto d’upgrade intermedio prima di iOS 1.4.

Fonte: AppleInsider • Immagine: Tsyhun via Shutterstock