QR code per la pagina originale

WWDC 2018: Apple conferma lo streaming

Apple conferma la disponibilità in streaming dell'evento inaugurale della WWDC 2018, atteso per il 4 giugno alle 10 del fuso della California.

,

Mancano ormai pochi giorni al tradizionale appuntamento con la WWDC di Apple, la consueta kermesse del gruppo dedicata al software e agli sviluppatori. Già da diverse settimane è noto come anche l’edizione di quest’anno si terrà a San Jose, in California, presso il McEnery Convention Center. Oggi, però, arriva la conferma da Cupertino in merito all’evento inaugurale, previsto il 4 giugno alle 10 del fuso locale, trasmesso anche in streaming dalle pagine del sito ufficiale dell’azienda.

Quello della WWDC è un appuntamento tradizionale per Apple, tanto da richiamare centinaia di sviluppatori in California da tutto il mondo. E, come tradizione, il keynote d’apertura viene trasmesso in streaming sul sito dell’azienda, pronta anche a condividere alcuni video delle sessioni più interessanti in programma per la settimana targata mela morsicata. Non stupisce, di conseguenza, l’annuncio odierno del gruppo in merito alla possibilità di ammirare l’evento anche da casa, comodamente seduti in poltrona.

Sebbene al momento non siano emersi ulteriori dettagli, è probabile che lo streaming sia compatibile con tutti i dispositivi aggiornati alle ultime versioni di iOS e macOS, nonché su Apple TV con un canale apposito e sui computer Windows tramite il browser Edge.

Come consuetudine, il palco di San Jose rappresenterà l’occasione ideale per presentare tutte le novità sui sistemi operativi del gruppo, come iOS, macOS, tvOS e watchOS, nonché per introdurre tutte le novità per framework come ARKit e molti altri. Sebbene di tanto in tanto la società ne approfitti per presentare anche qualche rinnovato dispositivo hardware, per l’edizione 2018 non sono ancora emerse particolari indiscrezioni in tal senso. Per diverse settimane si è infatti parlato della possibile presentazione del successore di MacBook Air, ma dai distretti produttivi legati al gruppo non è giunto alcun leak, mentre l’azienda si trova ora al centro di un intoppo legato alle class action sul meccanismo a farfalla delle tastiere di MacBook Pro. Considerato come probabilmente il gruppo voglia implementare la nuova tastiera anche nei futuri laptop, non si può escludere il lancio dei rinnovati Air venga rimandato per escludere eventuali problematiche.

Fonte: VentureBeat • Immagine: Apple