QR code per la pagina originale

Google Pixel 3 e Pixel 3 XL prodotti da Foxconn?

I nuovi Pixel 3 e Pixel 3 XL potrebbero essere realizzati da Foxconn: stop alle collaborazioni di Google con produttori di terze parti come HTC o LG.

,

Dopo aver parlato del design, si torna a discutere dei Google Pixel 3 grazie alla comparsa in Rete di un’indiscrezione secondo la quale il gruppo di Mountain View quest’anno avrebbe deciso di fare tutto da sé: stop alle collaborazioni con OEM e realtà di terze parti come HTC o LG, una formula adottata fin dall’era dei Nexus.

L’azienda californiana avrebbe già siglato accordi con la taiwanese Foxconn (curiosamente la stessa che si occupa di assemblare gli iPhone di Apple) per dar vita ai dispositivi da portare sul mercato. La fase di progettazione sarebbe invece stata curata dal team di bigG grazie anche al supporto del personale acquisito da HTC con l’operazione annunciata nel settembre scorso e portata a termine all’inizio di quest’anno. Sul fronte hardware, sia il più piccolo modello Pixel 3 sia quello più grande Pixel 3 XL dovrebbero essere equipaggiati con il processore Snapdragon 845 di Qualcomm.

Google farà per davvero le cose da sola: ci sono due dispositivi Google Pixel 3 in lavorazione, entrambi basati su SDM845. Uno ha un “nuovo hardware display”, entrambi sono realizzati da Foxconn, non da HTC, LCG o altri. La finestra di lancio sarà tra agosto e settembre 2018.

Uno dei rumor trapelati fa riferimento a novità per il display: ci sarà il notch sul modello più grande, come mostra il render di seguito. La presentazione dovrebbe avvenire già entro l’estate, tra il mese di agosto e quello di settembre, per poi assistere al debutto degli smartphone sul mercato in ottobre. Ovviamente il sistema operativo sarà Android P, la nuova evoluzione della piattaforma mobile di Google già disponibile sotto forma di Developer Preview. Negli Stati Uniti l’operatore Verizon avrà in un primo momento i diritti esclusivi per la distribuzione.

Visto che in molti l’hanno chiesto: ecco il Pixel 3 confrontato con il modello XL.

Fonte: Bloomberg • Via: WinFuture • Immagine: Ekonomico