QR code per la pagina originale

MacBook Pro 13: problemi di SSD e scheda logica

I MacBook Pro da 13 pollici prodotti nel 2017 potrebbero essere affetti da una problematica alla scheda logica e all'SSD: prevista la sostituzione.

,

Nuovi problemi per i MacBook Pro di Apple, dopo le due class action inerenti alle tastiere dei dispositivi. Emerge ora una problematica per il modello da 13 pollici, quello privo di Touch Bar, un esemplare che potrebbe essere affetto sia da malfunzionamenti degli SSD che della scheda logica. Secondo quanto riferisce Cult Of Mac, Apple avrebbe informato i propri partner della questione, offrendo la riparazione gratuita agli utenti.

Al momento, come sempre Cult Of Mac riferisce, non sono disponibili grandi dettagli sulla tipologia di malfunzionamento che può colpire i MacBook Pro da 13 pollici. Da quel che è emerso, se l’utente dovesse incontrare delle problematiche non meglio specificate, i riparatori autorizzati di Cupertino dovranno sostituire sia la scheda logica che l’SSD dei device, in modo ovviamente gratuito per i consumatori.

In una nota raccolta da MacRumors, si apprende come a essere coinvolti dalla problematica siano alcuni MacBook Pro da 13 pollici prodotti nel 2017, dotati di due porte Thunderbolt 3. La questione non coinvolgerebbe gli altri modelli di MacBook Pro, compresi quelli comprensivi di Touch Bar o le edizioni prodotte a partire dalla fine del 2016. Le riparazioni dovrebbero essere garantite per tutti i laptop ancora protetti da garanzia di legge, nonché per gli utenti che hanno scelto l’estensione AppleCare. Non è dato sapere, invece, se verranno applicate tariffe aggiuntive per coloro che richiederanno la sostituzione di SSD e scheda logica fuori dai termini di garanzia.

Sempre secondo MacRumors, l’intoppo incontrato da Apple potrebbe spiegare perché, nel corso dell’ultimo mese, la disponibilità di nuovi MacBook Pro da 13 pollici sia stata molto ridotta su Apple Store: non si può escludere che il gruppo di Cupertino abbia deciso di verificare e modificare gli ultimi esemplari prodotti, affinché non siano affetti dalla problematica. Al momento, tuttavia, Apple non ha commentato ufficialmente questa ipotesi, nonostante una richiesta di commento avanzata dagli stessi giornalisti di MacRumors.

Fonte: MacRumors • Via: CultOfMac • Immagine: Unsplash