QR code per la pagina originale

Iliad, ancora ritardi nelle spedizioni delle SIM

Continuano i disagi per i primi clienti di Ilaid per i ritardi nella consegna della SIM; nei casi più gravi è possibile chiedere una nuova spedizione.

,

Iliad ha sicuramente colpito favorevolmente i consumatori italiani per la sua tariffa all inclusive chiara e trasparente. Purtroppo, l’operatore continua ad avere qualche problema di troppo con l’invio delle SIM acquistate online, soprattutto con i clienti della prima ora. Come i clienti Iliad sanno, acquistando una SIM online, l’operatore permette di effettuare una sorta di convalida online registrando un piccolo video per fare in modo che non sia necessario essere presenti al momento della consegna della SIM a casa e senza dover provvedere a consegnare copia del documento di identità al corriere. Trattasi di un’opzione interessante e molto comoda, soprattutto per chi è spesso via da casa.

In alternativa, per chi non ha problemi di reperibilità, Iliad invia semplicemente la SIM a casa ma il cliente dovrà provvedere a consegnare al corriere la documentazione comprovante la sua identità. Il problema è sorto con tutti coloro che hanno scelto l’opzione con convalida online attraverso un mini video. Iliad, infatti, si era affidata a Nexive per la consegna di queste SIM. Per le spedizioni “standard” senza autenticazione, l’operatore si era affidato, invece, al corriere Bartolini. Il problema, come molti clienti Iliad sanno, è sorto proprio come Nexive che a causa di disguidi non ben precisati ha iniziato a ritardare di molto le consegne. In alcuni casi, le SIM non sono mai state recapitate o addirittura venivano date per consegnate quando invece non erano mai arrivate a destinazione.

Con Bartolini, invece, le consegne non hanno mai avuto alcun problema. Un disagio non da poco che ha visto i clienti Iliad protestare vivacemente, soprattutto sui social, con l’operatore. Fortunatamente, la situazione si può sbloccare chiamando il numero 177 e parlando con gli operatori.

Nel caso la SIM non sia mai arrivata, è possibile farsela rispedire. Ovviamente, gli operatori valuteranno caso per caso e decideranno se effettuare la nuova spedizione, oppure se chiedere al cliente di pazientare ulteriormente.

Nel caso Iliad decidesse di spedire nuovamente la SIM, è bene prestare attenzione ad un dettaglio importantissimo che gli operatori tendono a non menzionare. La procedura di convalida effettuata online non avrà più validità. Quindi, se il cliente aveva optato per questa opzione al momento dell’acquisto iniziale, a seguito della nuova spedizione, il corriere, questa volta Bartolini, richiederà copia della carta di identità per la consegna della SIM. Un dettaglio non da poco, soprattutto per chi fatica ad essere reperibile a casa. Nel caso di mancanza della documentazione, il corriere non potrà consegnare la SIM e il cliente dovrà aspettare ancora a poter utilizzare i servizi del nuovo operatore.

Sull’argomento è intervenuto direttamente Nexive che spiega il motivo dei ritardi che molte SIM hanno accumulato.

L’offerta di lancio di Iliad ha riscosso un successo davvero incredibile, determinando un allungamento dei tempi tecnici necessari per gestire la preparazione e la spedizione delle SIM; un ritardo che inevitabilmente ha avuto un impatto sulle tempistiche di recapito.

L’opzione di recapito tramite Nexive prevede infatti che la SIM Iliad sia spedita all’indirizzo del destinatario attraverso il servizio di posta certificata e sia consegnata direttamente nella cassetta postale dopo un periodo che va dai 4 agli 8 giorni dalla data di accettazione, momento cioè in cui Nexive prende in carico le SIM consegnate da Iliad.

Nexive si scusa per il disagio e assicura a tutti coloro che hanno acquistato una SIM Iliad e che sono impazienti di usufruire dell’offerta del nuovo operatore il massimo impegno per evadere tutti gli ordini nei tempi concordati e garantiti a Iliad.