QR code per la pagina originale

AirPods: una versione ad alta fedeltà nel 2019?

Apple starebbe sviluppando una versione ad alta fedeltà delle cuffie AirPods: sempre senza fili, potrebbero apparire sul mercato entro il 2019.

,

Apple potrebbe lanciare il prossimo anno una nuova versione delle cuffie AirPods, destinata al settore alto-spendente dei consumatori. È quanto riporta Bloomberg, nel sottolineare come il gruppo di Cupertino si stia concentrando sull’alta fedeltà per i nuovi auricolari, che rimarranno sempre wireless e dotati di nuove funzioni. Il modello attualmente in commercio, nel frattempo, non verrà dismesso.

Secondo quanto reso noto dalla testata, la fase di progettazione sarebbe molto avanzata, tanto che il gruppo di Cupertino avrebbe preso già accordi con Foxconn per la produzione delle rinnovate cuffie AirPods. Al momento, non sono ben note le caratteristiche hardware di questi dispositivi, tuttavia si parla di un prezzo ben superiore a quello dell’edizione attualmente in vendita, forse oltre i 200 dollari.

Stando a quanto emerso, Apple starebbe sviluppando una tecnologia di trasmissione wireless che permetta di garantire il massimo della qualità sonora senza compromessi, il tutto forse anche modificando alcune delle componenti hardware interne dei device. Sul fronte estetico, nel frattempo, pare non vi siano invece grandi novità.

Mark Gurman, giornalista di Bloomberg sempre molto affidabile sul conto della mela morsicata, spiega come i dispositivi “ad alta fedeltà” siano stati inizialmente pensati per il lancio nel mese di settembre, ma non meglio precisati intoppi di sviluppo avrebbero convinto la società californiana a posticiparne la presentazione il prossimo anno. Non è noto, almeno al momento, se una piccola anticipazione verrà comunque offerta al pubblico in concomitanza con l’arrivo dei nuovi iPhone, così come accaduto qualche anno fa per la versione base delle cuffie.

Alcuni analisti parlano anche dell’inclusione di alcuni sistemi di rilevazione biometrica per gli accessori ormai in via di definizione finale, ma da questo punto di vista non sembra esservi sufficiente accordo. Non resta quindi che attendere nuove indiscrezioni dalle parti di Apple Park o, ancora, qualche leak proveniente dai partner asiatici dell’azienda di Cupertino.

Fonte: Bloomberg • Via: AppleInsider • Immagine: Pixabay