QR code per la pagina originale

Windows 10, le email si scrivono con il pennino

Microsoft ha aggiunto la possibilità di poter comporre un'email direttamente con il pennino in Windows 10; la novità è nelle mani degli Insider.

,

Gli iscritti al programma Windows Insider possono, adesso, scrivere le loro email direttamente con l’ausilio di un pennino e dell’applicazione Posta di Windows 10. Microsoft, dunque, ha deciso di inserire una nuova funzionalità all’interno della suite Windows Ink, la piattaforma del suo sistema operativo che permette di interagire direttamente con un pennino per scrivere e prendere appunti e note. Piattaforma che è arrivata ufficialmente con l’aggiornamento funzionale di Windows 10 Anniversary Update e che da allora è stata costantemente affinata ed arricchita di nuove possibilità.

Con l’aggiornamento dell’app Posta per gli Insider, gli utenti Windows 10 possono, adesso, comporre le loro email direttamente con una pennino. Trattasi di una funzionalità molto utile che arriva solamente adesso e che probabilmente il gigante del software avrebbe potuto implementare anche molto prima. Gli Insider che avranno la possibilità di poter sperimentare questa novità potranno disporre di molte opzioni per personalizzare il tratto ed il colore dell’inchiostro digitale. Microsoft non ha comunicato quando questo aggiornamento dell’app di Posta arriverà ufficialmente per tutti gli utenti Windows 10 ma con buona probabilità dovrebbe essere distribuito entro il debutto di Windows 10 Redstone 5, il prossimo grande step funzionale di Windows 10 che dovrebbe essere rilasciato entro il prossimo autunno, tra settembre ed ottobre.

Questa novità è importante anche per un altro aspetto. Microsoft, infatti, sta lavorando ad un innovativo dispositivo mobile con doppio schermo su cui si potrà interagire anche con il pennino. La possibilità di poter utilizzare proprio un pennino per scrivere un messaggio di posta risulterebbe molto importante per questo inedito dispositivo mobile che dovrebbe debuttare entro la fine dell’anno.

Dunque, questa nuova funzionalità potrebbe risultare utile non tanto per i PC con schermo touch ma quanto per questo inedito dispositivo il cui nome in codice è Andromeda. Prodotto che potrebbe beneficiare di un’altra novità a cui Microsoft sta lavorando e cioè del supporto alla tastiera SwiftKey.

Fonte: The Verge • Immagine: PIX1861 via Pixabay