QR code per la pagina originale

Vodafone, due nuove rimodulazioni per i clienti

Vodafone ha annunciato due nuove rimodulazioni che vanno a colpire sia i clienti di rete fissa che quelli di rete mobile portando aumenti tariffari.

,

Vodafone ha annunciato due nuove rimodulazioni che colpiranno sia i clienti di rete fissa che quelli di rete mobile. L’annuncio è stato dato ufficialmente dall’operatore e si trova nella sezione “Vodafone Informa” del suo sito ufficiale. La prima novità riguarda, dunque, i clienti di rete fissa. Come evidenziato da Vodafone, a partire dalla prima fattura emessa dopo il 10 novembre 2018, le offerte di rete fissa aumenteranno di 2,50 euro al mese.

La motivazione che ha spinto Vodafone a porre in essere l’aumento è da ricercarsi nella possibilità di poter continuare a investire sulla rete per offrire ai clienti sempre la massima qualità dei servizi. Trattasi di una novità, però, che sicuramente ai clienti di rete fissa non piacerà visto che l’aumento è molto importante. Da evidenziare, comunque, che i clienti con attiva un’offerta convergente Relax Casa Edition, Casa Edition o Vodafone One Special da prima del 25 marzo 2018 non saranno rimodulati se manterranno attiva la SIM. La seconda rimodulazione riguarda, invece, alcuni clienti di rete mobile. Nello specifico, dal 27 luglio 2018 alcune offerte abbonamento su SIM dati avranno 40 Giga in più al mese per navigare.

Tuttavia, tali offerte, a partire dalla prima fattura emessa dopo il 13 ottobre 2018, subiranno un rincaro di 4 euro al mese.

Ovviamente, Vodafone informa che per entrambe le rimodulazioni, tutti i clienti interessati riceveranno una comunicazione in fattura e potranno recedere dal contratto o passare ad altro operatore senza penali né costi di disattivazione fino al giorno prima della variazione contrattuale, specificando come causale del recesso “modifica delle condizioni contrattuali”.

Per effettuare il recesso bisognerà seguire la seguente prassi.

Il diritto di recesso può essere esercitato gratuitamente su variazioni.vodafone.it, inviando una raccomandata A/R a Servizio Clienti Vodafone, casella postale 190 – 10015 Ivrea (TO), scrivendo via PEC all’indirizzo disdette@vodafone.pec.it, chiamando il Servizio Clienti al 190 o compilando l’apposito modulo nei negozi Vodafone, esplicitando la causale sopraindicata. I clienti che decidono di recedere e hanno un’offerta che include smartphone, tablet, Mobile Wi-Fi, Vodafone TV o prevede un contributo di attivazione a rate continueranno a pagare le eventuali rate residue addebitate con la stessa cadenza e con lo stesso metodo di pagamento che hanno scelto. In caso di recesso, per non perdere il numero, dovranno anche passare contestualmente ad altro operatore senza costi di disattivazione.

Fonte: Vodafone • Immagine: Nils Versemann via Shutterstock