Kia presenta il sistema Separated Sound Zone

Kia mostra le potenzialità dell’innovativa tecnologia Separated Sound Zone che crea diversi spazi sonori indipendenti nell’abitacolo dei veicoli.

Parliamo di

Viaggiando in auto capita spesso che conducente e passeggeri non condividano gli stessi gusti e le stesse preferenze in termini musicali. Bisogna però necessariamente trovare un compromesso sul tipo di brano, di playlist, di artista o di stazione radiofonica da ascoltare, soprattutto se si vuol giungere a destinazione senza battibecchi su quale sia il disco migliore per affrontare chilometri e chilometri.

Kia è al lavoro su un sistema denominato Separated Sound Zone e il cui obiettivo è proprio quello di risolvere problemi di questo tipo. Come si può osservare nel filmato dimostrativo in streaming di seguito, la tecnologia si compone di altoparlanti e invisibili barriere sonore in grado di creare due differenti zone audio all’interno dell’abitacolo, senza ricorrere all’impiego di alcuna separazione fisica. L’esempio fornito vede i due genitori seduti nei posti frontali ascoltare un pezzo di musica classica in tutta calma e relax, mentre i figli sui sedili posteriori si scatenano con un ritmo ben più vivace. Queste le parole di Kang-duck Ih, ricercatore del NVH Research Lab di Kia.

I clienti, nell’era della navigazione autonoma, chiederanno opzioni di intrattenimento sempre più personalizzabili per i loro veicoli, comprese innovazioni tecnologiche di questo tipo. Speriamo che offrendo ai conducenti e ai passeggeri spazio sonori indipendenti potranno godere di un ambiente di trasporto più confortevole e divertente.

Kia afferma che il funzionamento si basa su principi fisici nella disposizione e nell’output degli altoparlantiSeparated Sound Zone non si applicherà solo alla gestione della musica, ma anche delle telefonate e alla ricezione degli avvisi dalla vettura. Chi si trova a bordo, inoltre, non avrà alcun tipo di problema a conversare con gli altri passeggeri. Trattandosi di un concept, ovviamente, al momento non è dato a sapere quando la tecnologia farà il suo debutto ufficiale su un veicolo a livello commerciale.

Ti potrebbe interessare