QR code per la pagina originale

RED Hydrogen One: ecco prezzo e uscita ufficiali

Lo smartphone olografico RED Hydrogen One ha prezzo e data di uscita: potrà essere acquistato a 1295 dollari, con il debutto fissato per il 2 novembre.

,

Se ne parla ormai da lungo tempo, ma fino ad oggi non era stata annunciata una data di uscita ufficiale e definitiva, così come non vi erano informazioni certe e precise sul prezzo. Ora si conosce invece il destino di RED Hydrogen One, il particolare smartphone olografico che promette di portare sul mercato una tecnologia tanto inedita quanto interessante.

Farà il suo debutto nella giornata del 2 novembre nei territori di Stati Uniti e Messico, grazie alle partnership siglate con gli operatori AT&T, Verizon e Telcel. Alcuni fortunati potranno mettervi mano con qualche settimana di anticipo, già nel mese di settembre. Non sarà il più economico dei telefoni, ma questo non stupisce: costerà 1.295 dollari. Di seguito è possibile vedere in streaming un filmato che mostra il concept del particolare display integrato, con diagonale pari a 5,7 pollici e risoluzione Quad HD (2560×1440 pixel). Il resto della scheda tecnica vede la presenza di un processore Qualcomm Snapdragon 835, jack audio da 3,5 mm per gli auricolari, porta USB Type-C e una batteria da 4500 mAh.

La prima edizione di RED Hydrogen One a esordire sul mercato è quella con scocca in alluminio, nelle colorazioni Black e Shadow. Toccherà poi a quella con chassis in titanio (più costosa), ma solo nel corso del 2019.

Si tratta senza alcun dubbio di uno dei dispositivi che maggiormente hanno saputo creare hype all’interno dell’universo mobile nell’ultimo periodo, fin dal suo annuncio risalente al luglio 2017, proprio per via della particolare tecnologia integrata. Il produttore, RED, ha alle spalle una lunga esperienza nella realizzazione di videocamere e altri dispositivi indirizzati all’ambito cinematografico, dunque anche il comparto imaging di Hydrogen One dovrebbe uscire a testa alta dalle prove più dure.

Video:Huawei Mate 30 Pro: come si usa senza Google App