QR code per la pagina originale

iPad Mini: nessun nuovo modello a settembre

Il mese di settembre non vedrà il lancio di una quinta edizione di iPad Mini: Apple avrebbe infatti deciso di uccidere la linea, per favorire iPad Pro.

,

L’ormai imminente evento Apple di settembre rappresenterà non solo il palco ideale per la presentazione dei nuovi iPhone, quest’anno disponibili in ben tre modelli, ma anche per il lancio della rinnovata linea degli iPad Pro. Da tempo si discute della possibile introduzione di un nuovo iPad Mini, il quinto della sua generazione, tuttavia le indiscrezioni apparse online negli ultimi mesi non troverebbero conferma nei piani di Cupertino. Così come sottolinea MacRumors, testata che ha voluto fare il punto sulla situazione del piccolo tablet targato mela morsicata, non vi sarà alcun esemplare rinnovato fra poche settimane.

Così come già accennato, qualche indiscrezione sul possibile arrivo di un iPad Mini 5 è apparsa online negli scorsi mesi, sebbene i principali analisti dell’universo Apple non abbiano mai ritenuto troppo affidabili questi rumor. In un recente aggiornamento, Bloomberg ha confermato l’assenza del quinto tablet della linea dalla tornata di presentazione di settembre, poiché il gruppo di Cupertino vuole concentrarsi unicamente sugli esemplari Pro da 10.5 e 12.9 pollici. Qualche settimana fa, invece, DigiTimes ha lasciato intendere la morte della famiglia iPad Mini, con il quarto modello come ultimo rappresentante.

Per quali ragioni, tuttavia, l’azienda di Cupertino potrebbe aver deciso di uccidere il più piccolo dei suoi tablet? La prima motivazione potrebbe essere relativa al successo di una linea concorrente, quella degli iPad classici. Grazie alla strategia inaugurata lo scorso anno con iPad 2017, un device a prezzo contenuto pensato per l’utente medio, Apple è riuscita a risollevare l’intera divisione tablet, in calo da qualche trimestre. Lo scorso anno l’azienda è stata in grado di piazzare 43.8 milioni di esemplari sul mercato e, con molta probabilità, gran parte delle vendite è derivata proprio dal dispositivo da 9.7 pollici. L’esperimento si è ripetuto anche quest’anno, con iPad 2018 ora compatibile con Apple Pencil: oggi l’utente ha più convenienza nell’acquistare questo modello rispetto a iPad Mini, non solo perché più economico, ma anche perché dotato di maggiori feature.

La seconda ragione, invece, potrebbe essere relativa all’avvento di iPhone sempre più grandi. Con tre smartphone in arrivo, con display tra i 5.8 e i 6.5 pollici, le dimensioni dello schermo si avvicinano sempre più ai 7.9 di iPad Mini. Verrebbe quindi a crearsi una sovrapposizione fra due linee diverse, una conseguenza che l’azienda vorrebbe evitare per escludere fenomeni di cannibalizzazione interna.

Video:Apple presenta iPhone 11 Pro