QR code per la pagina originale

Honor 8X Max, svelate le specifiche complete

Honor 8X Max avrà uno schermo da 7,12 pollici con notch, processore octa core, 4 GB di RAM, 64 GB di storage, dual camera posteriore e Android 8.1 Oreo.

,

Tra due giorni verranno annunciati ufficialmente i nuovi Honor 8X e 8X Max. Quest’ultimo è già apparso sullo store vMall, quindi è possibile conoscere il design e avere conferma delle specifiche diffuse online qualche giorno fa. Il modello più piccolo ha invece ricevuto le necessarie certificazioni da TENAA e nella documentazione allegata sono state scoperte molti dettagli sulla dotazione hardware.

Esteticamente non dovrebbero esserci differenze tra i due modelli, anche se al momento sono state pubblicate solo le immagini ufficiali di Honor 8X Max. Osservando lo smartphone si nota subito il piccolo notch nella parte superiore dello schermo, simile a quello dei recenti Oppo F9 e R17 Pro. Cambia quindi il rapporto di aspetto rispetto all’attuale Honor 7X. Honor 8 Max ha infatti uno schermo 18.7:9 da 7,12 pollici con risoluzione full HD+ (2244×1080 pixel), mentre lo screen-to-body ratio raggiunge il 90%.

La dotazione hardware comprende un processore octa core Snapdragon 636, affiancato da 4 GB di RAM e 64/128 GB di storage, espandibile con schede microSD fino a 256 GB. La doppia fotocamera posteriore ha sensori da 16 e 2 megapixel, mentre quella frontale ha una risoluzione di 8 megapixel. La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11ac, Bluetooth 4.2, GPS e LTE. Sono inoltre presenti la porta micro USB, il lettore di impronte digitali e il jack audio da 3,5 millimetri. La batteria ha una capacità di 5.000 mAh.

Per Honor 8X si prevedono invece uno schermo 19.5:9 da 6,5 pollici con risoluzione full HD+ (2340×1080 pixel), processore Kirin 710, 4 o 6 GB di RAM, 64/128 GB di storage, dual camera posteriore da 20 e 2 megapixel, fotocamera frontale da 16 megapixel, batteria da 3.650 mAh. Su entrambi verrà installato Android 8.1 Oreo con interfaccia EMUI 8.2. Per la conferma non resta che attendere l’annuncio del 5 settembre.