QR code per la pagina originale

Google Pixel 3 XL perso in un Lyft

Un autista di Lyft ha trovato un prototipo del Pixel 3 XL sul sedile posteriore della sua automobile e ha pubblicato online alcune foto del dispositivo.

,

Molti ricordano sicuramente la vicenda dell’iPhone 4 perso in un bar da un ingegnere Apple circa otto anni fa. Una storia simile riguarda ora il Google Pixel 3 XL, ma questa volta lo smartphone è stato lasciato sul sedile posteriore di un auto Lyft, il noto servizio di ride sharing concorrente di Uber.

Il driver che ha inviato le immagini dello smartphone al sito Android Police possiede un Pixel 2 XL, quindi credeva di aver fatto cadere sul sedile il suo dispositivo. In realtà ha scoperto che si trattava di un prototipo del Pixel 3 XL. Del resto le differenze tra i due modelli sono abbastanza visibili. Il nuovo smartphone ha infatti un ampio notch nella parte superiore dello schermo che ospita la capsula auricolare, il sensore di prossimità e due fotocamere frontali.

La cover posteriore in vetro ha una piccola area lucida che include la fotocamera e il flash LED, mentre il resto è opaco e include il lettore di impronte digitali. Le parti bianche nell’immagine sono state applicate da Android Police per coprire gli sticker identificativi dello smartphone. L’autista di Lyft ha riconsegnato il Pixel 3 XL al legittimo proprietario dopo aver scattato le foto.

Il Pixel 3 XL dovrebbe avere uno schermo OLED da 6,7 pollici con risoluzione Quad HD+ (2960×1440 pixel) e rapporto di aspetto 18.5:9, processore Snapdragon 845, 4 o 6 GB di RAM, 64/128 GB di storage, fotocamera posteriore da 12,2 megapixel, dual camera frontale da 8,1 megapixel e batteria da 3.430 mAh. Per il più piccolo Pixel 3 si prevede invece uno schermo da 5,5 pollici senza notch con risoluzione full HD+ (2160×1080 pixel). Su entrambi verrà installato Android 9 Pie. L’annuncio ufficiale avverrà probabilmente a New York il 9 ottobre.