QR code per la pagina originale

Fortnite, tre nuovi regali per i giocatori PS4

In queste ore è stato rilasciato l'ultimo "presente" dedicato ai giocatori di Fortnite su PlayStation 4: il Fortnite PlayStation Plus Celebration Pack.

,

L’accordo fra Sony ed Epic Games è una vera e propria manna dal cielo per i giocatori di Fortnite su PlayStation 4: spesso, infatti, gli utenti del Battle Royale più giocato del momento ricevono dei regalini.

In queste ore è stato rilasciato l’ultimo “presente” dedicato ai giocatori di Fortnite su PlayStation 4: il Fortnite PlayStation Plus Celebration Pack, contenente tanti oggetti speciali ed ovviamente esclusivi.

Come suggerisce il nome stesso del pacchetto regalo, questo verrà consegnato solamente ai giocatori PlayStation 4 che sono abbonati al servizio online di Sony PlayStation Plus, e non per gli altri. Ribadiamo che si tratta di un regalo dedicato squisitamente a PlayStation 4 e non disponibile sulle altre piattaforme come Xbox One e PC.

Al momento il Fortnite PlayStation Plus Celebration Pack è già disponibile, ma per poterlo riscattare è necessario andare a cercarselo con l’apposita funzione di ricerca nello store PlayStation.

All’interno del pacchetto sono presenti una serie di contenuti speciali; nello specifico tre oggetti esclusivi. In primis un deltaplano Googly a tema PlayStation, poi un Piccone (Strumento Raccolta) che ha un aspetto che ricorda molto da vicino il controller DualShock 4 per PlayStation 4. Davvero molto interessante. Il terzo regalino è una scia celebrativa con i quattro colori iconici del mondo PlayStation e presenti ovviamente anche sui quattro tasti frontali di DualShock 4 : verde, blu, rosso e rosa.

Prima del Fortnite PlayStation Plus Celebration i giocatori del Battle Royale più amato del momento ricevettero un pacchetto di contenuti esclusivi PlayStation 4 diversi mesi fa.

Nel frattempo molto curiosa la notizia di pochi giorni fa secondo la quale il gioco fenomeno del momento è addirittura entrato nelle scuole. L’idea – come spesso accade in questi casi – arriva dagli Stati Uniti d’America, dalla Voyager Academy, un liceo del North Carolina, negli USA.