QR code per la pagina originale

Netflix, 2 mld di dollari in contenuti originali

Ben 2 miliardi di dollari sarà la cifra investita da Netflix nella produzione di contenuti originali, la società lo rende noto agli investitori.

,

Nelle scorse ore, Netflix ha annunciato l’intenzione di raccogliere finanziamenti per 2 miliardi di dollari al fine di investirli nella produzione di contenuti originali.

Nel suo rapporto in occasione del terzo trimestre del 2018, il colosso dello streaming ha ribadito l’importanza di investire in contenuti originali per rimanere competitivi. In una lettera agli azionisti, si può leggere:

Stiamo facendo dei grandi investimenti per i contenuti, ma ci teniamo a rassicurare i nostri finanziatori: crediamo fermamente che ci permetteranno di mantenere i ricavi in crescita per un lungo periodo.

A maggior ragione, il vociferato aumento di prezzi e l’aggiunta della pubblicità sulla piattaforma potrebbero risultare mosse necessarie per la strategia di Netflix, che si trova a dover far fronte a una concorrenza spietata, quella di DVD, TV, YouTube e pay-per-view. Tra l’altro, vanno ad aggiungersi sempre nuovi servizi al panorama dell’intrattenimento e di questo l’azienda ne è ben consapevole. Riporta infatti:

Compagnie del calibro di Disney/Fox si stanno organizzando per distribuire propri contenuti, e altre come Amazon stanno investendo in contenuti premium per promuovere le loro piattaforme. Il nostro obiettivo è, dunque, quello di far emergere Netflix per battere i competitor, cui vanno ad aggiungersi i media tradizionali.

Si tratta della sesta volta in quattro anni che il colosso dello streaming si trova a “racimolare” cifre superiori a 1 miliardo di dollari attraverso delle obbligazioni. Sarà dunque interessante vedere come la società spenderà le proprie finanze e quali saranno i contenuti cui punterà maggiormente: negli ultimi anni abbiamo assistito a una crescita delle produzioni originali, specie sul lato serie tv, dove da sempre Netflix ha una certa nomea (e senz’altro farà il possibile per far sì che sia sempre tra le prime scelte nel settore dell’intrattenimento visivo).

Fonte: HDBlog • Immagine: Unsplash