QR code per la pagina originale

Google Arts & Culture accoglie l’arte di Napoli

Oltre due mila opere d'arte provenienti dai più rinomati musei napoletani sbarcano online su Google Arts & Culture.

,

Oltre due mila opere d’arte provenienti dai più rinomati musei napoletani sbarcano online su Google Arts & Culture, la piattaforma del colosso di Mountain View che digitalizza l’arte e la rende alla portata di tutti in un click.

Dall’arte pittorica di Pompei del Museo Archeologico Nazionale, con i suoi incredibili colori antichi di migliaia di anni, ai dettagli dei capolavori di Tiziano, Caravaggio o Vasari della collezione del Museo e Real Bosco di Capodimonte, passando per gli incredibili spazi delle Catacombe.
Napoli è una città tanto ricca di tesori artistici quanto di cultura e storia. Fra un lungomare e un viaggio in funicolare, vale la pena arrivare a scoprirne ogni suo scorcio e meraviglia nascosta.

Google Arts & Culture insieme a 7 tra le più rinomate istituzioni della città, inclusi il Museo e Real Bosco di Capodimonte, il MANN – Museo Archeologico Nazionale di Napoli, il Madre – Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina, le Catacombe di Napoli, l’Archivio Storico del Banco di Napoli – ilCartastorie, INWARD – Osservatorio sulla Creatività Urbana e Fondazione Napoli Novantanove, porta online sulla piattaforma più di 2000 immagini delle loro collezioni e spazi, contribuendo a posizionare Napoli sulla mappa digitale della cultura. Tra queste, più di 200 opere del Museo e Real Bosco di Capodimonte sono esplorabili nei minimi dettagli, grazie alla ripresa con Art Camera, la fotocamera sviluppata dal Google Cultural Institute per generare immagini di dipinti con la più alta risoluzione possibile.

L’offerta artistica di Napoli è come la città: eclettica, estremamente varia, stimolante e, soprattutto, unica. Solo qui potrete passeggiare nello sconfinato Bosco di Capodimonte, o ammirare il fasto farnesiano degli appartamenti, a soli pochi passi. Potrete essere immersi nelle opere site-specific al Madre – Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina, facendovi guidare attraverso le sperimentazioni dell’arte contemporanea più d’avanguardia, passeggiare fra le sale monumentali del MANN, traboccanti di reperti di civiltà lontane, come i busti degli imperatori, o i ritratti dell’antica Pompei, o esplorare le figure e i colori della Street Art che ravviva la città, raccontate e promosse da INWARD – Osservatorio sulla Creatività Urbana.

Ma le storie che la città può raccontare non sono finite qui. L’Archivio Storico del Banco di Napoli – ilCartastorie le racconta tra i suoi volumi e documenti, come per esempio la storia dietro ai banchi pubblici, o come si arriva dal documento alla divulgazione.

Di storie antiche sono ricche le mura delle Catacombe con i suoi passaggi sotterranei fra le Catacombe di San Gennaro e le Catacombe di San Gaudioso , mentre le voci contemporanee della città sono raccontate dalle collezioni e progetti della Fondazione Napoli Novantanove, che promuove per la prima volta online i 25 manifesti per Napoli, realizzati da artisti internazionali per fornire un contributo all’immagine culturale della città nel suo insieme.

Il viaggio, disponibile online al link g.co/napoliarte, continua anche nella cornice di Palazzo della Borsa, con la mostra interattiva Napoli città d’Arte, dal 30 ottobre al 3 novembre, dalle 9:30 alle 18:30 a ingresso gratuito.