Waymo, le sue auto a guida autonoma in California

Waymo ha ottenuto il via libera per testare le sue auto a guida autonoma senza conducente per le strade della California.

Parliamo di

Waymo, la divisione che sta lavorando alla guida autonoma di Alphabet (Google), ha ottenuto il via libera per poter mettere su strada le sue auto a guida autonoma senza conducente a bordo in California. Le sue autovetture, inizialmente, circoleranno nelle città di Mountain View, Sunnyvale, Los Altos, Los Altos Hills e Palo Alto. La scelta di concentrare questi test in queste aree non è stata fatta a caso visto che sono zone che Waymo conosce molto bene. A Mountain View, per esempio, c’è il quartier generale proprio di Google.

L’autorizzazione concessa a Waymo include la possibilità di svolgere prove diurne e notturne su strade cittadine, strade rurali e autostrade con limiti di velocità fino a 65 miglia orarie. La società evidenzia che le sue autovetture sono già in grado di gestire in sicurezza nebbia e pioggia leggera. Waymo afferma, inoltre, che progressivamente estenderà i test anche in altre aree mano a mano che acquisirà maggiori dati ed affinerà il funzionamento delle sue auto a guida autonoma. Waymo non intende offrire un servizio di trasporto cittadino all’interno di questo territorio. La società, infatti, sta già lavorando per lanciare il suo servizio di trasporto urbano a Phoenix, in Arizona.

La California ha iniziato ad accettare richieste di permessi da parte delle aziende che lavorano sulle piattaforme di guida autonoma dallo scorso 2 aprile quando è stato posto in essere un nuovo regolamento che disciplina i test delle auto automatizzate. La California è diventata, così, un punto di riferimento per tutte quelle realtà che operano in questo settore. Non solo per Waymo ma anche per General Motors e Uber.

Waymo, comunque, dovrà sottostare ad alcune regole come segnalare eventuali incidenti che coinvolgono un veicolo di prova senza conducente entro 10 giorni.

Ti potrebbe interessare
Blinkx: Internet e TV contemporaneamente anche nel Regno Unito
Prezzi e tariffe

Blinkx: Internet e TV contemporaneamente anche nel Regno Unito

Quasi il 70% del pubblico televisivo in Gran Bretagna utilizza Internet mentre sta guardando la TV. Lo afferma una ricerca commissionata da Blinkx, il motore di ricerca specializzato nei video, che fa il punto sullo zapping intermediale in Gran Bretagna. Avevamo già parlato di una ricerca analoga della Grunwald Associates rivolta alla fascia giovanile del

Skype e Linus un polverone da nulla?
skype

Skype e Linus un polverone da nulla?

In questo periodo sta girando una voce su Skype per Linux, fondata o meno una notizia del genere solleva uno scandalo, che però andrebbe prima verificato per poi sparare a zero e criticare una software house come quella di Skype.