QR code per la pagina originale

Tesla, nuova modalità Summon in arrivo

Elon Musk ha promesso che entro 6 settimane arriverà la nuova modalità Summon che permetterà alle Tesla di poter muoversi nei parcheggi da sole.

,

Elon Musk aveva promesso importanti miglioramenti per la funzionalità Summon delle sue autovetture e, adesso, ha condiviso alcuni interessanti dettagli. La funzionalità Summon, si ricorda, è una particolare modalità che permette ai possessori di una Model S o Model X di poter far entrare o uscire l’auto dal parcheggio senza che ci sia qualcuno a bordo, semplicemente utilizzando l’app Tesla installata sullo smartphone. Funzionalità che richiede, però, che sull’auto siano presenti ed attivi i sistemi che gestiscono anche l’Autopilot.

Il nuovo Summon chiamato “Advanced Summon” sfrutterà tutte e 8 le telecamere attorno all’auto e la rinnovata efficienza del sistema di intelligenza artificiale delle auto introdotta con la versione 9 del software Tesla. Elon Musk spiega, dunque, che la futura funzionalità Summon delle sue autovetture andrà ben oltre la semplice possibilità di fare entrare ed uscire l’auto dal parcheggio. Secondo Musk, le Tesla potranno muoversi all’interno del parcheggio, identificare i segnali all’interno di un parcheggio e trovare pure un posto libero.

Tuttavia, queste operazioni potranno avvenire solo a distanza di sicurezza, cioè con il proprietario dell’auto non oltre una certa distanza in modo tale che possa intervenire prontamente per fermare il veicolo in caso di necessità.

Trattasi di novità molto interessanti, possibili grazie alle costanti evoluzioni dei sistemi di guida assistita delle Tesla. Ci sarà da chiarire, però, se queste novità potranno davvero essere utilizzate in quanto potrebbero cozzare con le normative in merito alla sicurezza stradale. Un’auto che si muove da sola all’interno di un parcheggio anche se con il proprietario a breve distanza, potrebbe comportare alcuni problemi legali.

La gestazione dell’Advanced Summon sarebbe a buon punto. Elon Musk, infatti, ha promesso che questa nuova funzionalità arriverà tra circa 6 settimane per le auto con hardware V2+.