QR code per la pagina originale

Microsoft, nuovi brevetti per il Surface Andromeda

Microsoft continua a collezionare brevetti per Surface Andromeda, il suo dispositivo mobile con doppio display che potrebbe non arrivare mai.

,

Microsoft ha lavorato sul progetto di realizzare un dispositivo mobile con doppio schermo per lungo tempo, tanto che molti si attendevano che debuttasse nel 2018. Tuttavia, il prodotto conosciuto con il nome di Surface Andromeda non solo non è stato presentato ma forse non arriverà mai, almeno non nell’immediato. La casa di Redmond, infatti, ha accantonato l’idea di un dispositivo simile in quanto ha ritenuto che il progetto non fosse abbastanza maturo. Se, in futuro, le cose dovessero cambiare, Andromeda potrebbe venire alla luce.

Nel frattempo, comunque, gli altri produttori continuano a progredire nel settore dei dispositivi con doppio schermo. Samsung, proprio di recente, ha presentato un prototipo di smartphone con doppio schermo e display flessibile. Microsoft, dunque, dovrà sicuramente sviluppare ulteriormente il suo prodotto se non vuole perdere il treno della prossima generazione dei dispositivi mobile caratterizzata da doppio schermo o da un display flessibile. Fortunatamente le idee e soprattutto i brevetti non gli mancano. La casa di Redmond ha collezionato molteplici brevetti che sembrerebbero concentrarsi prevalentemente sulle funzionalità avanzate della particolare interfaccia utente di cui disporrebbero questi dispositivi.

WalkingCat ha raccolto la maggior parte degli ultimi brevetti di Microsoft legati in qualche modo ad Andromeda.

Non è chiaro che strada seguirà Microsoft per lo sviluppo di Andromeda che comunque si dice giri come prototipo all’interno del campus di Microsoft a Redmond. Tuttavia, se anche questo dispositivo mobile non dovesse mai arrivare sul mercato, la società avrà comunque la possibilità di monetizzare questi brevetti visto che il settore mobile sembra andare nella direzione dei dispositivi con doppio schermo o display flessibile.

Fonte: MSPOWERUSER • Immagine: David Breyer