QR code per la pagina originale

Tesla vuole raddoppiare la rete dei Supercharger

Tesla promette di raddoppiare la sua rete dei Supercharger nel 2019; i primi Supercharger V3 arriveranno all'inizio del prossimo anno.

,

Elon Musk, CEO di Tesla, ha annunciato la volontà di voler raddoppiare il network dei Supercharger per riuscire a coprire con la sua rete di ricarica rapida il 95/100% della popolazione nei mercati in cui opera. Inoltre, la casa americana punta a rilasciare i primi Supercharger V3 all’inizio del prossimo anno. Trattasi, tutte, di notizie molto positive che dovrebbero permettere di azzerare o quasi l’ansia da ricarica di chi utilizza le auto elettriche americane. In realtà, però, Tesla è un po’ indietro con i piani di espansione della sua rete dei Supercharger e quindi l’annuncio deve essere anche visto come la volontà di recuperare il terreno perso.

In origine, l’obiettivo della società di Elon Musk era quello di installare 10 mila Supercharger in tutto il mondo entro la fine dell’anno scorso e di arrivare a 18 mila Supercharger entro la fine del 2018. Attualmente, Tesla dispone di 11.400 Supercharger e, quindi, ben difficilmente in appena 2 mesi riuscirà a colmare il gap che la separa dall’obiettivo finale del 2018 dei 18 mila Supercharger. Quanto affermato da Elon Musk, dunque, deve essere visto più come un nuovo impegno per ampliare sensibilmente l’attuale rete dei Supercharger in tutto il mondo piuttosto che la promessa di arrivare davvero a raddoppiare la rete.

Raddoppiare la capillarità della rete non sarà facile, tuttavia, Tesla punta, per il 2019, a rendere la sua rete di ricarica rapida molto più vasta a tutto vantaggio dei possessori di un’auto elettrica della società americana. Se Tesla centrerà l’obiettivo, significherà che saranno disponibili in tutto il mondo ben 23 mila Supercharger. Visto il boom di richieste per le Model 3 che amplieranno sensibilmente il parco di auto elettriche Tesla circolanti, trattasi di una notizia molto positiva anche se la società americana non dovesse davvero centrare questo obiettivo. Un numero superiore di punti di ricarica significa anche poter evitare di trovare le colonnine occupate e perdere tempo nell’attesa del proprio turno.

Per quanto riguarda i Supercharger V3, le prime installazioni partiranno all’inizio del prossimo anno. Trattasi delle nuove stazioni di ricarica che permetteranno di ricaricare ancora più velocemente le auto.

Fonte: Electrek • Immagine: AuKirk / Shutterstock.com