QR code per la pagina originale

Tesla, nuove funzionalità per il freddo in arrivo

Testa sta preparando nuove funzionalità dedicate alla stagione invernale che arriveranno con il prossimo aggiornamento dell'app.

,

L’inverno sta arrivando velocemente e Tesla sta lavorando per offrire ai suoi clienti nuove funzionalità dedicate a questa stagione fredda. La società americana non è nuova ad offrire funzionalità specifiche per i clienti freddi. Lo scorso anno, per esempio, introdusse una nuova opzione che permetteva di riscaldare preventivamente la batteria prima di mettersi in viaggio. Come noto, le temperature fredde non fanno bene alle batterie delle auto elettriche che peggiorano la loro efficienza.

Grazie a questa funzione, i possessori di una Tesla potevano avviare un preriscaldamento della batteria delle loro auto per migliorare l’efficienza di guida e la capacità di ricarica. Adesso, sembra che la società di Elon Musk abbia in serbo qualche altra sorpresa per chi vive in climi particolarmente freddi. Il CEO della società, attraverso Twitter, ha confermato ad un proprietario di una Tesla che presto arriverà una funzionalità che permetterà di accendere il riscaldamento dei sedili da remoto per trovarli già caldi e confortevoli quando si sale in auto. Questa novità dovrebbe arrivare attraverso un nuovo aggiornamento dell’applicazione che permette di gestire le auto elettriche da uno smartphone iOS o Android.

Le novità, però, potrebbero non esaurirsi qui. Infatti, sempre attraverso Twitter, uno degli editor di Electrek ha suggerito se fosse possibile avere un’opzione che permettesse di dirigere il flusso dell’aria verso i finestrini dell’auto per aiutarli a scongelarsi e per aprirli, così, più facilmente. Musk ha risposto che trattasi di una buona idea. Possibile, dunque, che anche quest’opzione possa arrivare per tutti i possessori di una Tesla attraverso un successivo aggiornamento dell’app.

Tesla, infatti, solitamente è sempre stata attenta ad accontentare le richieste dei suoi clienti. Queste piccole novità dimostrano anche come le auto connesse possano evolversi e migliorare nel tempo grazie a piccoli e costanti aggiornamenti che introducono nuove opzioni d’uso.