QR code per la pagina originale

Samsung Galaxy A10, lettore di impronte FoD?

Il Samsung Galaxy A10 potrebbe essere il primo smartphone del produttore coreano con lettore di impronte digitali ad ultrasuoni sotto lo schermo.

,

Samsung ha già introdotto tre novità con i recenti smartphone della serie Galaxy A. Il top di gamma che dovrebbe essere annunciato all’inizio del 2019, ovvero il Galaxy A10, potrebbe avere un lettore di impronte digitali sotto lo schermo. La tecnologia era stata svelata circa due mesi fa durante l’evento OLED Forum organizzato da Samsung Display in Cina.

Fino all’anno scorso, gli smartphone della serie Galaxy A hanno ereditato alcune caratteristiche dalla serie Galaxy S. Considerata la concorrenza dei produttori cinesi nella fascia media, Samsung ha recentemente cambiato strategia. Le innovazioni sono state introdotte prima nella serie Galaxy A e successivamente arriveranno sulle serie Galaxy S e Galaxy Note. I Galaxy A7 e Galaxy A9, ad esempio, hanno tre e quattro fotocamere posteriori, rispettivamente. Il Galaxy A8s è invece il primo smartphone Samsung con display Infinity-O e fotocamera frontale in-screen.

Il Galaxy A10 potrebbe quindi essere il primo modello con FoD (Fingerprint on Display), noto anche come UDFS (Under Display Fingerprint Scanner), ovvero lettore di impronte digitali sotto lo schermo. Tutti gli smartphone sul mercato con un simile sensore biometrico (ottico) hanno un display LCD. Il Galaxy A10 avrà invece uno schermo Super AMOLED, per cui Samsung utilizzerà quasi certamente il sensore ad ultrasuoni sviluppato da Qualcomm.

Tutte le novità tecnologiche descritte (tripla/quadrupla fotocamera posteriore, display Ininity-O e lettore di impronte ad ultrasuoni) verranno utilizzate anche per i futuri Galaxy S10. Durante la conferenza OLED Forum erano stati presentati anche una fotocamera frontale UPS (Under Panel Sensor), un sensore HoD (Haptic on Display) per il gaming e un altoparlante SoD (Sound on Display).

Fonte: Slashgear • Immagine: Slashgear