QR code per la pagina originale

Tim Cook: incontro con i dipendenti sul Q1 2019

Tim Cook incontrerà i dipendenti Apple per spiegare le ragioni della riduzione della guidance per il Q1 2019, rispondendo alle loro domande.

,

A seguito della pubblicazione della lettera per gli investitori, una missiva pubblica voluta da Tim Cook per annunciare una riduzione della guidance sul Q1 2019, il CEO di Cupertino incontrerà i dipendenti dell’azienda. Il meeting dovrebbe avvenire nelle prossime ore e servirà al gruppo californiano per rassicurare i lavoratori, nonché per rispondere alle loro eventuali domande.

La vicenda è ormai ben nota: qualche ora fa, Apple ha pubblicato sul sito ufficiale una lunga lettera firmata da Tim Cook, per annunciare una riduzione della guidance sui risultati del Q1 2019, quello che per l’azienda corrisponde al quarto natalizio. Le entrate potrebbero essere di 9 milioni di dollari ridotte rispetto alle aspettative, per svariate cause: dalla richiesta sotto alle aspettative per iPhone XR a una condizione macroeconomica non favorevole in Cina, passando per la forza del dollaro all’estero e molto altro ancora.

Secondo quanto riferito da Mark Gurman di Bloomberg, giornalista sempre molto affidabile sul conto della mela morsicata, Cook avrebbe programmato un incontro con i dipendenti, per assicurare la massima trasparenza a livello aziendale. Il CEO risponderà alle domande dei lavoratori e, con molta probabilità, li rassicurerà sulla loro posizione: per quanto i margini siano inferiori rispetto a quanto sperato, la società si trova comunque in una posizione di florida performance economica, tanto da non richiedere il taglio di nessuna occupazione.

Al momento, non è dato sapere quali altri temi il CEO discuterà con i propri dipendenti, né quando effettivamente avverrà l’incontro. Interessante sarà capire quali strategie il gruppo metterà in atto per recuperare in corsa: secondo molti analisti statunitensi, alcune delle scelte recenti di Apple non sarebbero state viste di buon occhio dai consumatori, a partire dai prezzi dei nuovi iPhone passando per il BendGate di iPad Pro, nonché alla tendenza di escludere RAM rimovibili dai nuovi Mac.

Fonte: 9to5Mac • Immagine: Laura Hutton via Shutterstock