QR code per la pagina originale

Tim Cook: attivazioni iPhone record a Natale

Tim Cook conferma attivazioni record per la linea iPhone nel giorno di Natale, calmando così le polemiche sulla riduzione della guidance per il Q1 2019.

,

La riduzione della guidance per il Q1 2019, annunciata da Tim Cook in una lettera pubblica, ha determinato insoddisfazione tra gli analisti e i mercati, tanto che l’apertura della borsa di Wall Street ha registrato un calo di diversi punti percentuali per il titolo Apple. Il CEO di Cupertino, tuttavia, ha rilasciato nuove informazioni sul trimestre, forse nel tentativo di calmierare lo scossone odierno: nonostante i mancati obiettivi, infatti, la linea iPhone ha segnato il proprio record storico durante il giorno di Natale.

L’informazione è stata resa nota da Mark Gurman, giornalista di Bloomberg sempre molto affidabile sul conto della mela morsicata, il quale è entrato in possesso di una mail spedita da Tim Cook a tutti i dipendenti del gruppo. Nonostante il calo previsto per il Q1 2019 – di quasi 9 milioni di dollari rispetto a quanto preventivato – la linea iPhone ha tenuto raggiungendo nuovi traguardi.

Questo pomeriggio abbiamo inoltrato una lettera agli investitori Apple, per spiegare che abbiamo deciso di rivedere la nostra guidance per il quarto natalizio. Vi chiedo di leggerla. Come potrete vedere, la riduzione delle entrate nel Q1 è dovuta a iPhone, soprattutto in Cina. Sebbene siamo delusi rispetto ai nostri obiettivi del trimestre, il nostro primo quarto fiscale ha segnato nuovi record per i Servizi, i Wearables e i Mac. I ricavi di iPad sono cresciuti a doppia cifra rispetto lo scorso anno e le attivazioni di iPhone negli Stati Uniti e in Canada hanno battuto ogni record nel giorno di Natale. Ci attendiamo, inoltre, di raggiungere entrate record in mercati chiave come gli Stati Uniti, il Canada, il Messico, i Paesi dell’Europa occidentale come Germania e Italia nonché in alcune nazioni dell’Asia come Corea e Vietnam. La nostra base di dispositivi attivi a livello mondiale ha inoltre raggiunto nuove vette, un fatto che riflette la fedeltà dei nostri consumatori e il loro apprezzamento per ciò che facciamo.

Così come già annunciato, Tim Cook terrà a breve un incontro con tutti i dipendenti, affinché possa rispondere alle loro domande, e nella stessa lettera promette delle azioni immediate affinché il gruppo si rimetta subito in carreggiata:

Le forze esterne possono influire, ma non le prenderemo come una scusa. Né aspetteremo affinché la situazioni migliori. Questo momento ci offre l’opportunità di imparare e agire, di focalizzarci sulla nostra forza e sull’obiettivo di Apple: fornire i migliori prodotti per i nostri clienti e offrire un incomparabile livello di servizio. Gestiamo Apple nel lungo periodo e in tempi difficili ne siamo sempre usciti più forti.

Fonte: MacRumors • Immagine: Unsplash