QR code per la pagina originale

Samsung Galaxy, evoluzione dell’interfaccia

Una infografica pubblicata da Samsung ripercorre l'evoluzione dell'interfaccia utente, dalla TouchWiz del Galaxy S alla nuova One UI dei Galaxy S9/S9+.

,

Samsung ha pubblicato una infografica che elenca le principali novità introdotte a partire dalla prima versione dell’interfaccia utente. L’evoluzione della UI ha ovviamente seguito l’evoluzione del design dei dispositivi, in particolare dello schermo. Il produttore coreano ha quindi aggiornato il software, in modo da offrire la migliore esperienza d’uso possibile con i suoi smartphone.

Samsung ha avviato lo sviluppo della sua storica interfaccia, denominata TouchWiz, ben prima dell’arrivo sul mercato degli smartphone e di Android, ma solo con il sistema operativo Google ha acquisito notorietà (nel bene e nel male). La prima versione per Android (TouchWiz 3.0) è stata introdotta con il Galaxy S nel 2010. Una delle funzionalità più note era Quick Panel, che consentiva di passare facilmente da un’app all’altra. Con il Galaxy S II del 2011 (TouchWiz 4.0) sono stati aggiunti i Live Panel, che permettevano di accedere ai contenuti direttamente dalla schermata home, senza avviare le app.

Con il Galaxy S III del 2012 (TouchWiz Nature UX) sono arrivati l’interazione vocale (S Voice) e la funzionalità Smart Stay che modificava la luminosità se l’utente guardava lo schermo. Simili funzionalità (Smart Scroll e Smart Pause) sono state introdotte con il Galaxy S4 (TouchWiz Nature UX 2.0) nel 2013. Restyling di icone e altri elementi dell’interfaccia con la TouchWiz Nature UX 4.0 del Galaxy S5 nel 2014.

Con la TouchWiz 5.0 sono arrivati i famosi Edge Panel che consentiva di sfruttare i lati curvi del Galaxy S6 edge (2015). L’ultima versione (TouchWiz 6.0) è stata installata sui Galaxy S7 del 2016. Una delle funzionalità era Always on Display, che mostrava informazioni base con lo schermo spento. Successivamente il nome è stato cambiato in Samsung Experience e sono state aggiunte funzionalità con l’annuncio dei Galaxy S8 e Galaxy S9. L’ultima versione (9.5) è installata sul Galaxy Note 9.

La Samsung Experience è stata sostituita dalla nuova One UI con il rilascio di Android 9 Pie, disponibile al momento solo per i Galaxy S9/S9+. La novità principale è lo spostamento nella parte inferiore dello schermo di schede, menu e pulsanti per consentire l’interazione con una sola mano. Sono stati inoltre eliminati gli elementi non essenziali e aggiunta la Night Mode per una migliore leggibilità al buio.

Fonte: Samsung • Immagine: Samsung