QR code per la pagina originale

SpaceX rimanda a marzo il lancio di Crew Dragon

SpaceX e NASA hanno stabilito una nuova data per il lancio del primo test di volo di Crew Dragon.

,

Doveva avvenire a gennaio, poi il test di volo è stato rimandato a febbraio, ma SpaceX e NASA hanno spostato la data ufficiale ancora una volta. Il primo volo di test di Crew Dragon avverrà il 2 marzo. Il mezzo sarà portato in orbita da un razzo Falcon 9 per dirigersi verso la ISS: la prima data utile era stata fissata per il 7 gennaio 2019, ma poi è stata spostata ben due volte. Nessuno dei due partner ha commentato o riferito le motivazioni di questo ritardo, ma è probabile che il primo ritardo è avvenuto a causa dello shutdown del governo americano, che è durato fino al 25 gennaio.

Questo test sarà senza equipaggio: Crew Dragon ha l’obiettivo di diventare il primo veicolo americano che trasporterà gli astronauti in orbita dopo il pensionamento dello Space Shuttle. Crew Dragon viaggerà per due verso la Stazione Spaziale Internazionale per mostrare la sua sicurezza nel trasporto degli astronauti. Questo volo ha lo scopo di testare l’hardware della capsula, verificare i dati, addestrare i controllori di terra e i responsabili delle missioni. Boeing sta pianificando di lanciare un volo di prova simile per la sua capsula con equipaggio, la CST-100 Starliner, durante il mese di aprile.

Se tutto andrà per il meglio e il volo finalmente andrà a buon fine, SpaceX condurrà la prima missione con equipaggio della capsula nel luglio 2019, un mese dopo rispetto a quanto inizialmente previsto. La NASA spera di ottenere la certificazione su Crew Dragon e Starliner per portare gli astronauti alla ISS entro la fine del 2019. Quando ciò accadrà, l’agenzia spaziale statunitense potrà finalmente riportare le missioni con equipaggio sul suolo degli Stati Uniti. In questo modo non dipenderà più dalla sonda spaziale Soyuz per il trasporto degli astronauti alla ISS.

Un investimento importante da parte della NASA di miliardi di dollari per non dipendere più dai russi nel trasporto degli astronauti.