QR code per la pagina originale

Amazon investe nella guida autonoma

Amazon ha deciso di investire nella startup Aurora Innovation che si occupa di creare un software per la guida delle auto senza pilota.

,

Amazon sembra essere fortemente interessato ai servizi legati alla guida autonoma. La società di Jeff Bezos, infatti, ha investito diversi milioni di dollari nella startup Aurora Innovation che si occupa di sviluppare piattaforme proprio per la guida autonoma. Questa realtà è stata creata da Chris Urmson , ex dirigente di Google, da Sterling Anderson, ex dirigente di Tesla e specializzato nella guida autonoma e da Drew Bagnell, ex dirigente di Uber.

Papà illustri per una startup che ha già saputo farsi conoscere all’interno del settore automotive. Aurora è impegnata nello sviluppo di un sistema di guida senza pilota. Trattasi di una tecnologia che nasce per potersi adattare all’interno di più autovetture. Aziende come Hyundai e Volkswagen, per esempio, si sono già impegnate a utilizzare il software di Aurora nelle loro auto entro il 2021. Amazon potrebbe sfruttare questa piattaforma di guida autonoma che Aurora sta sviluppando per i suoi veicoli di trasporto o per un futuro servizio di corrieri automatizzati con l’obiettivo di rendere le consegne ancora più rapide.

Si ricorda, al riguardo, che Amazon sta sperimentando un mini robot corriere a guida autonoma sulle strade della contea di Snohomish, a Washington che in teoria non ha bisogno degli esseri umani per effettuare le consegne. La piattaforma di Aurora potrebbe servire, per esempio, per migliorare ed ampliare questo servizio.

Trattasi comunque di congetture visto che Amazon non ha voluto approfondire i motivi per cui ha deciso di investire così tanti soldi in questa startup.

Un investimento non è la stessa cosa di una partnership ma è chiaro, comunque, che Amazon voglia tenere un piede dentro il settore della guida autonoma per sfruttarne eventuali vantaggi per i suoi servizi in futuro.

Fonte: Engadget