QR code per la pagina originale

HYPE, transazioni per oltre 1 miliardo di euro

HYPE inizia il 2019 nei migliori dei modi con 600 mila clienti che hanno generato oltre un miliardo di euro di transazioni.

,

HYPE ha raggiunto e superato il traguardo del miliardo di euro di transazioni. HYPE è la ben nota soluzione mobile per una gestione semplice ed efficiente del denaro, attiva dal 2015, che ha raggiunto, nelle prime settimane del 2019, l’importante traguardo di seicentomila clienti.

Questi traguardi collocano di diritto HYPE tra gli esponenti di spicco del fintech italiano ed europeo. Particolarmente significativo l’incremento dello scorso anno, che ha registrato una crescita del 400% rispetto al 2017. La performance, riflette chiaramente come questa soluzione risponda alla necessità del pubblico di poter accedere ai servizi bancari, in un modo completamente nuovo. Che HYPE rappresenti inoltre il futuro dei servizi finanziari lo racconta chiaramente il profilo della sua base clienti: con una media di 33 anni, la crescita è trainata dagli Hypers nella fascia d’età tra i 18 -29 anni, che crescono del 300% nel solo 2018.

A farne sempre di più l’app di “banking” favorita dai Millennials e GenZ è il suo approccio innovativo e semplice, ma attento alla sicurezza per la massima tutela dei clienti. A dimostrazione dell’efficienza che HYPE ha saputo creare nel proprio processo di registrazione, il passaparola tra i clienti è oggi uno dei maggiori canali di diffusione.

Altrettanto interessante è notare come le aree a maggior penetrazione del servizio siano distribuite lungo tutta la penisola, confermando un mercato potenziale molto diffuso ancora da conquistare, che vede oggi in testa con il 14% della clientela la Lombardia, seguita dalla Campania con il 12,2%, dal Piemonte con l’11,3%, dalla Sicilia e dalla Puglia rispettivamente con l’8,8% e l’8,1%, poi il Veneto con il 6,2%, l’Emilia-Romagna e Toscana con poco meno del 5%.

Una comunità nutrita, che quotidianamente usa HYPE, anche con Apple Pay e Google Pay, per transazioni che hanno un valore medio di 30 euro in Italia, che scende a 18/20 euro nei Paesi esteri, in cui i pagamenti digitali hanno una maggior diffusione anche per micro-transazioni, come UK, Irlanda e Lussemburgo, e sale a 35 euro in paesi come Spagna, Francia e Germania. In generale la community degli Hypers ha una marcata visione e propensione internazionale, che ha portato i pagamenti via HYPE in ben 180 Paesi del mondo, incluse le isole Cook.

HYPE, come funziona

Aprire un conto con Hype è estremamente facile e conveniente. Basta scaricare l’app, lasciare il proprio nome, cognome, codice fiscale e e-mail, inviare una foto del documento di identità. Questo è già sufficiente per attivare il servizio su Smartphone, che sarà operativo in poche ore in tutte le sue funzioni; dopo pochi giorni si riceverà gratuitamente anche la carta di pagamento fisica associata all’IBAN del conto (circuito Mastercard). Da subito l’Hyper potrà quindi controllare e gestire il proprio denaro fino a un massimo di 2.500 euro di deposito con HYPE START (completamente gratuito), e fino a 50.000 euro di deposito con HYPE PLUS, per chi desidera farne il proprio conto primario, con addebito automatico di utenze e abbonamenti, e sempre nuovi servizi finanziari e assicurativi dedicati (al costo di un solo euro al mese).

Immagine: HYPE