QR code per la pagina originale

Windows 10, arriva la nuova app Office

Microsoft annuncia il lancio della nuova app Office per Windows 10 che diventerà il baricentro della produttività del sistema operativo.

,

Microsoft ha rilasciato la nuova app Office per Windows 10. Lo scorso dicembre, la casa di Redmond aveva annunciato una nuova applicazione Office pensata per diventare il baricentro della produttività dei computer indipendentemente dalla versione della suite utilizzata (Office 365, Office 2019, Office 2016 o Office Online). App che avrebbe sostituito l’app My Office (Il mio Office) presente all’interno del sistema operativo e pensata per aiutare gli utenti a gestire i propri abbonamenti a Office 365.

Dopo un periodo di test presso gli Insider, la nuova app Office per Windows 10 è finalmente disponibile per tutti gli utenti del sistema operativo della casa di Redmond. La nuova applicazione è pensata per essere una sorta di hub per gestire tutte le proprie esigenze in ambito produttività. Per esempio, la parte superiore dell’app mostra tutte le app di Office disponibili. Se non sono installate sul PC, comodi link reindirizzeranno gli utenti su Office Online. Presenti anche dei comodi tutorial che aiuteranno le persone a scoprire tutte le ultime novità di Office.

Attraverso l’app gli utenti potranno anche visualizzare i documenti recentemente aperti. Gli amministratori di rete delle aziende apprezzeranno anche la possibilità di poter personalizzare l’app integrando altre applicazioni aziendali che utilizzano Azure Active Directory.

La nuova app di Office supporta Office 365, Office 2016 e Office 2019. Il rollout è già iniziato ed il rilascio dovrebbe concludersi nel giro di qualche settimana.

La nuova app Office rappresenta un importante passo in avanti di Microsoft in ottica produttività. Non è un mistero che la società spinga molto su Office ed in particolar modo su Office 365 e quindi è normale che si punti ad una maggiore integrazione all’interno di Windows 10 per alzare l’asticella della qualità.

Fonte: Microsoft • Via: Neowin • Immagine: Microsoft