QR code per la pagina originale

Canali Telegram: creazione e gestione

Tra le funzioni più esclusive di Telegram si sono i Canali; tutto quello che c'è da sapere per crearli e per amministrarli.

,

Telegram è un’applicazione di messaggistica che molti oggi considerano una delle più valide alternative a WhatsApp. Disponibile sia sui dispositivi mobile che sui computer, la piattaforma si caratterizza per strizzare l’occhio alla sicurezza e alla velocità. Inoltre, essendo basata sul cloud permette agli utenti di poter accedere a tutti i messaggi delle loro chat da un qualsiasi dispositivo. Oltre alle più comuni funzionalità tipiche di tutte le app di messaggistica, Telegram ne possiede una di molto interessante: i Canali.

Canali Telegram, cosa sono

I Canali di Telegram altro non sono che una sorta di Gruppi a cui gli utenti possono iscriversi e dove potranno ricevere solamente messaggi senza potervi, però, rispondere.

Trattasi di soluzioni perfette per inviare messaggi pubblicitari, condividere notizie, aggiornamenti e tanto altro. Proprio per questo, i Canali Telegram sono molto utilizzati da aziende, redazioni di giornali e da tutti coloro che vogliono offrire una sorta di servizio di informazione. I Canali Telegram possono essere sia privati che pubblici. I Canali pubblici hanno un’username. Chiunque può trovarli usando la ricerca in Telegram e unirsi. I Canali privati, invece, sono una sorta di circolo privato a cui ci si potrà unire solamente dietro un invito diretto del creatore.

Canali Telegram, creazione e gestione

Creare un nuovo Canale Telegram è davvero banale. Tutto quello che gli utenti dovranno fare è avviare l’app, cliccare sul menu hamburger posto in alto a sinistra e selezionare la voce “Nuovo Canale“. Bisognerà innanzitutto inserire il nome del Canale e una breve descrizione. Si potrà inserire da subito anche una piccola foto avatar che lo rappresenterà. Successivamente bisognerà specificare se trattasi di un Canale pubblico o privato. In caso di Canale privato si dovrà specificare anche il suo URL identificativo.

Come ultimo step bisognerà iniziare ad aggiungere nuovi membri. I Canali, si ricorda, possono contenere un numero infinito di iscritti. Effettuato questo ultimo step, il Canale diventerà operativo.

A quel punto bisognerà iniziare a pubblicizzare il Canale condividendo il suo link tra tutti i possibili interessati. Chi riceverà il link potrà immediatamente iscriversi al Canale a patto di utilizzare l’app di Telegram.

Il creatore del Canale potrà diffondere messaggi, eliminare qualsiasi contenuto, aggiungere membri (solo i primi 200), rimuovere membri, cambiare il nome del canale, la foto e il link, così come eliminare completamente il canale. Il creatore potrà inoltre aggiungere e rimuovere amministratori che lo aiutino a gestire il canale.

Gli amministratori che il creatore potrà nominare hanno poteri limitati: possono diffondere messaggi, eliminare i loro messaggi e rimuovere qualsiasi membro.

I messaggi e gli eventuali allegati (foto, video, link ed altro) si potranno inviare come tutti i più canonici messaggi di Telegram con la differenza che li riceveranno tutti gli iscritti al Canale.