QR code per la pagina originale

IBM Watson al servizio della mobilità

L'Intelligenza Artificiale di IBM Watson darà vita a Mobility Advisor, un progetto con Seat per migliorare la mobilità urbana.

,

Trovare il modo migliore per aggirare il traffico in città non è un compito semplice. A meno che non si conosca il luogo alla perfezione, scegliere tra auto, mezzi pubblici, bici e persino soluzioni di sharing richiede del tempo, che spesso non abbiamo.

Ma ora c’è Watson. La super intelligenza artificiale di IBM è anche una piattaforma che, in collaborazione con Seat, permetterà di sviluppare un cosiddetto Mobility Advisor, ovvero uno strumento che utilizza l’intelligenza artificiale per trovare la strada più ottimizzata per raggiungere la propria destinazione, che si tratti di un treno, un servizio di guida o uno scooter elettrico. I suggerimenti tengono conto delle segnalazioni sul traffico, delle previsioni meteorologiche e di qualsiasi evento che si verifichi in città, in modo da non essere bloccati sotto la pioggia in sella ad una bicicletta oppure alla fermata del bus con i tifosi in direzione dello stadio.

Mobility Advisor è attualmente in fase di sviluppo ed è concepito per funzionare come app su reti 4G e 5G. Nel corso del tempo, imparerà le preferenze degli utenti e creerà raccomandazioni personalizzate in base al modo in cui si è soliti viaggiare. Il progetto non è il primo che sfrutta Watson in ambito mobilità. Durante lo scorso CES 2019, IBM ha dimostrato uno shuttle autonomo con l’assistente alla guida: con a bordo un’automazione di livello quattro, senza volante, pedali del freno o acceleratori, il mezzo può trasportare passeggeri in maniera indipendente. Trattandosi di una piattaforma così vasta e potenzialmente estesa, in futuro Watson potrà dirci molto altro al di là della situazione del traffico cittadino. Pensiamo a query come A che ora chiude questo negozio oppure Quante persone ci sono in metro adesso? Un domani molto più vicino di quanto pensiamo.