QR code per la pagina originale

Honda, solo auto elettriche nel 2025 in Europa

Honda si spinge ancora oltre e promette un'accelerazione nel campo delle auto elettrice entro il 2025.

,

Honda al Salone di Ginevra 2019 ha annunciato molto di più di un’auto elettrica in pre-produzione. Certo c’è la e-Prototype, una citycar elettrica molto interessante, ma le promesse della casa automobilistica puntano molto più in alto. Entro il 2025 vuole infatti produrre solo auto ibride o elettriche, destinate esclusivamente al mercato europeo.

Un annuncio storico, che alza anche le sue ambizioni nel campo delle auto elettriche. Solo a marzo 2017 aveva infatti annunciato che voleva trasformare in elettrico il 66%, quindi i due terzi, della sua produzione. “Da quando abbiamo fatto il primo annuncio nel 2017, il passaggio all’elettrificazione ha registrato un ritmo considerevole. Le sfide ambientali continuano a guidare la domanda di mobilità più pulita. La tecnologia continua la sua marcia inesorabile e le persone stanno iniziando a cambiare la loro visione dell’automobile“, ha detto Tom Gardner, Senior Vice President di Honda Motor Europe.

Sicuramente si tratta di un obiettivo ambizioso, ma ci sono ragioni per credere che sia realizzabile. Le auto diesel stanno rapidamente cedendo il passo in Europa dopo i diversi scandali. Coloro che cercano bassi costi di gestione si rivolgono sempre di più verso le soluzioni ibride o elettriche. La combinazione di auto elettriche più convenienti e una rete in crescita di stazioni di ricarica permetterà agli automobilisti europei di abbandonare più facilmente le auto come le concepiamo oggi.

Del resto proprio la Honda e-Prototype pare essere un modello molto interessante e che apre le porte al futuro. Un design minimalista sia all’esterno che per gli interni, con forme che richiamano una compatta utilitaria. La casa automobilistica dice che ha una autonomia di oltre 200 km e una funzione di ricarica veloce dell’80% della batteria in soli 30 minuti. La produzione di questo modello partirà entro la seconda metà del 2019.

Fonte: Honda • Immagine: Honda