QR code per la pagina originale

Iliad: 2,8 milioni di clienti in Italia

Ilaid, in Italia, taglia il traguardo dei 2,8 milioni di clienti in appena 7 mesi e continua a sviluppare la sua rete proprietaria.

,

Prosegue a gonfie vele l’esperienza di Iliad in Italia dove è già stato tagliato il traguardo dei 2,8 milioni di clienti in soli 7 mesi di vita. Il Gruppo francese ha pubblicato i risultati finanziari del 2018 in cui spiccano anche quelli della divisione italiana che sta ottenendo riscontri davvero molto buoni tanto che il Gruppo ha definito il debutto italiano come il secondo lancio di maggior successo in Europa nel segmento mobile, dopo quello di Free Mobile in Francia.

I numeri dell’operatore francese in Italia sono effettivamente davvero positivi. Oltre ai 2,8 milioni di clienti, Iliad ha ottenuto 125 milioni di euro di ricavi complessivi. Il Gruppo francese ha sottolineato anche un altro aspetto molto interessante e cioè che la “brand awareness”, cioè banalmente la notorietà del marchio, arrivi a sfiorare il 90% in Italia. Tra gli elementi che avrebbero contribuito ad ottenere questo successo il sistema distributivo composto, ad oggi, da 11 negozi, 140 corner e oltre 500 Simbox. A questi, ovviamente, si aggiunge il canale online.

Per quanto riguarda lo sviluppo della rete, viene ulteriormente confermato che l’operatore sta lavorando ad un suo network che gli permetta di staccarsi dalla rete di Wind Tre sulla quale opera oggi attraverso un accordo di Ran Sharing. In particolare, 1500 siti sarebbero già stati equipaggiati, un numero che dovrebbe salire a circa 3500 entro fine anno. Il rollout dovrebbe riguardare inizialmente le città maggiormente popolate.

I numeri comunicati dal Gruppo francese per quanto riguarda l’Italia mostrano come la “rivoluzione” promessa sia davvero arrivata. Grazie alle tariffe trasparenti e senza sorprese proposte a prezzi concorrenziali, Iliad ha saputo guadagnarsi la fiducia degli italiani. E il futuro non potrà che essere ancora più positivo visto che presto debutterà la sua rete proprietaria a cui si aggiungerà successivamente anche quella 5G.

Fonte: MondoMobileWeb • Immagine: Free-Photos via Pixabay