QR code per la pagina originale

Assistente Google parla con la voce di John Legend

In questi giorni il colosso di Mountain View ha lanciato il primo celebrity voice cameo per Assistente Google con la voce del cantante John Legend.

,

Avete sempre desiderato che il vostro Assistente Google avesse la voce di un personaggio famoso, magari quella calda e avvolgente voce di un popolare cantante rock? In questi giorni il colosso di Mountain View sta lanciando il primo celebrity voice cameo per il suo assistente vocale con il cantante John Legend.

Per un periodo limitato, sarà infatti la voce del popolare artista americano a cantare “Happy Birthday”, dare le informazioni meteorologiche o rispondere ad alcune domande specifiche (come “perché il cielo è blu”, “raccontami una barzelletta” o “Chi è Chrissy Teigen”, la moglie del cantante) invece delle ordinarie voci di Google Assistant.

Quella di John Legend è una delle sei nuove voci di Google Assistant presentate in anteprima al Google I/O 2018 e dove la società ha presentato il suo nuovo modello di sintesi vocale WaveNet, tecnologia basata sull’intelligenza artificiale DeepMind di Google e che lavora campionando il parlato di persone reali dando così vita a voci più realistiche.

WaveNet – spiega Sundar Pichai, CEO di Google – ci ha permesso di velocizzare il tempo di studio, e il modello più effettivamente catturare la ricchezza della voce

Non tutte le frasi dell’Assistente Google saranno recitate dalla calda voce di John Legend, ma solo una piccola serie di battute. Per le richieste non supportate dalla voce di Legend si ottengono risposte dalla voce predefinita dell’Assistente Google. Per attivare la voce di John Legend – disponibile al momento solo in inglese e solo per gli utenti USA – è necessario rivolgersi all’assistente con la frase “Hey Google, parla come Legend”. Oppure è possibile attivare la voce di Legend semplicemente dalle impostazioni dell’Assistente Google.

Il primo cameo è ovviamente disponibile solo in inglese e solo in USA, ma è molto probabile che in futuro bigG aggiunga nuovi cameo di celebrità in altre regioni del mondo. Chi non vorrebbe farsi raccontare una barzelletta da Fiorello o farsi cantare “tanti auguri” da Adriano Celentano?

Fonte: The Verge • Immagine: youtube