QR code per la pagina originale

Twitter dichiara guerra allo spam, cosa cambia

Twitter ha appena abbassato il numero di account che è possibile seguire giornalmente, un cambio d politica per combattere lo spam.

,

Twitter compie un altro importante passo per ridurre lo spam sulla piattaforma. Con effetto immediato ha abbassato il numero di account che è possibile seguire ogni giorno, da 1000 a 400. L’idea dietro questo nuovo limite è alla base delle nuove azioni di prevenzione dello spam, che negli ultimi anni è cresciuto a dismisura. In particolare con azioni di “follow e unfollow”, cioè account votati chiaramente allo spam che prima ne seguono un’altro, poi annullano l’azione.

Questo avviene in maniera massiva e indiscriminata da parte di certi account, violando chiaramente le regole di Twitter. Ultimamente sono stati bannati dalle API di Twitter anche diversi servizi, proprio perché portavano avanti queste azioni di massa.

Ci sono anche diverse aziende che offrono strumenti che permettono ai loro clienti di seguire automaticamente un grande numero di account, con il minimo sforzo. Una tecnica di crescita abusata su Twitter, perché spesso l’account seguito segue a sua volta, come atto di cortesia, senza realizzare di essere seguito da un bot.

Esistono anche strumenti che permettono l’unfollow di massa di account Twitter che non “restituiscono il favore” non seguendo a loro volta. Una decisione di Twitter che arriva dopo diversi problemi, come quello delle molestie, oppure dei bot russi che continuano a pubblicare propaganda e fake news sulla piattaforma. In molti pensano ancora che il social network debba fare molto di più per combattere queste violazioni.

Molti hanno infatti chiesto perché sia stato scelto proprio il numero 400, oltre al fato che si tratta di un numero ancora alto per l’utente medio di Twitter. Non si può dire invece per le aziende che usano la piattaforma, in questo caso questo limite assume significati differenti. Twitter ha risposto a TechCrunch sulla scelta di questo specifico limite: “Abbiamo esaminato il comportamento per diverse soglie e selezionato 400 come limite ragionevole, che ha bloccato la maggior parte dello spam senza compromettere gli utenti legittimi“, ha affermato un portavoce.

Fonte: TechCrunch • Immagine: MicroStockHub via iStock