QR code per la pagina originale

Nissan ProPILOT 2.0, la guida è quasi autonoma

Nissan ha annunciato il debutto della seconda generazione della piattaforma di guida assistita ProPILOT che permetterà di guidare in autostrada senza mani.

,

Nissan ha annunciato il nuovo ProPILOT 2.0, l’evoluzione del suo attuale sistema di guida assistita presente su molte autovetture, compresa l’auto elettrica Nissan Leaf. Questa nuova piattaforma che avvicina ancora di più le autovetture Nissan alla guida autonoma, debutterà iniziamene in Giappone sulla berlina Skyline verso la fine del 2019. Successivamente, ProPILOT 2.0 arriverà anche su altri modelli del Gruppo giapponese.

Nissan afferma, all’interno di un suo comunicato stampa ufficiale, che ProPILOT 2.0 è pensato per portare vantaggi nelle situazioni definite “ramp-to-ramp”, cioè dall’entrata all’uscita dell’autostrada. In autostrada, quindi, questa nuova piattaforma sarà sostanzialmente in grado di offrire la vera guida autonoma, consentendo al conducendo di arrivare a staccare le mani dal volante. Oggi, invece, attivando il ProPILOT prima versione, i conducenti devono comunque mantenere le mani sul volante. Chi è alla guida dovrà solamente impostare la destinazione e una volta in autostrada, l’auto prenderà il controllo della guida. ProPILOT 2.0 gestirà anche i cambi di corsia, i sorpassi e l’uscita dall’autostrada sfruttando tutti i sensori di cui dispone l’auto.

Il veicolo utilizza una combinazione di telecamere, radar, sensori ad ultrasuoni, GPS e dati cartografici 3D ad alta definizione per avere una visione in tempo reale a 360 gradi sull’ambiente circostante e sulla posizione precisa del veicolo sulla strada. Il sistema utilizza queste informazioni per fornire un’esperienza di guida fluida, simile a quella offerta da un conducente in carne ed ossa. Un sistema di monitoraggio nell’abitacolo conferma continuamente che l’attenzione del guidatore è sulla strada.

Il nuovo ProPILOT 2.0 sviluppato da Nissan, sulla carta sembra essere decisamente molto interessante ed in grado di garantire un deciso passo in avanti rispetto all’attuale soluzione di prima generazione.

Con questo annuncio, Nissan conferma ancora una volta di essere tra le prime case automobilistiche ad aver sviluppato soluzioni di guida autonoma avanzate in grado di migliorare il comfort e la sicurezza di chi viaggia in auto.