QR code per la pagina originale

5G: EE e Vodafone UK bloccano Huawei. E in Italia?

Vodafone UK e EE hanno deciso di mettere da parte gli smartphone 5G di Huawei in vista del lancio delle loro reti 5G; dall'Italia ancora nessun commento.

,

La posizione di Huawei inizia a complicarsi anche in Europa. Gli operatori di telefonia mobile inglesi EE e Vodafone UK hanno deciso di mettere da parte gli smartphone del costruttore cinese in vista del lancio delle loro reti 5G. Sia EE che Vodafone UK avevano incluso lo smartphone Huawei Mate 20 X 5G tra quelli compatibili per il lancio delle loro reti 5G.

EE, di proprietà di BT Group, una delle maggiori società europee di telecomunicazioni, ha dichiarato che non avrebbe lanciato il device del costruttore cinese fino a quando non fosse stata in grado di assicurare ai clienti la sua usabilità a lungo termine. Vodafone UK, invece, ha dichiarato che lo smartphone 5G di Huawei deve ancora ricevere le certificazioni necessarie. EE e Vodafone UK sono tra i primi operatori europei ad esporsi sul caso Huawei. Gli smartphone del brand cinese dispongono di una larga fetta di mercato in Europa e con quanto sta accadendo in questi giorni a causa di un’ordinanza americana, Huawei rischia di venire pesantemente ridimensionata.

Caso Huawei: gli operatori italiani?

Quanto sta accadendo in Inghilterra potrebbe estendersi anche al resto dell’Europa. I principali carrier non si sono ancora espressi ma è probabile che seguano una direzione simile. Dall’Italia non giungono ancora commenti ma gli operatori dovranno presto prendere una decisione.

Visto che Vodafone UK ha già messo da parte il Huawei Mate 20 X 5G è logico ipotizzare che anche Vodafone Italia faccia la stessa cosa visto che il lancio delle reti 5G è atteso per l’inizio dell’estate.

Da capire poi se la messa al bando degli smartphone Huawei non si allargherà anche agli altri modelli visto che a seguito del ban di Google non potranno più essere aggiornati.

La situazione è comunque molto delicata perché in Europa la questione Huawei va ben oltre la messa al bando di un modello di smartphone. Molti operatori, infatti, hanno con il brand cinese una relazione profonda che va oltre il semplice accordo commerciale per la vendita degli smartphone. TIM, per esempio, sta collaborando con Huawei per la sua infrastruttura 5G. Una rottura con il brand cinese potrebbe avere delle serie ripercussioni per quanto riguarda lo sviluppo delle reti di quinta generazione.

Ed è proprio sulle reti 5G che Huawei si giocherà in Europa una partita molto importante.