Tesla Supercharger, arriva il limite alla ricarica

Per migliorare la disponibilità dei Superchager, Tesla ha deciso che in alcune stazioni le auto potranno ricaricare solo sino all’80% della capacità.

I Superchager sono uno dei fiori all’occhiello di Tesla. Le stazioni di ricarica rapida dedicate alle sue auto permettono ai possessori di una Tesla Model S, Model X o Model 3 di poter viaggiare senza problemi anche su lunghe distanze. Ma con la crescente diffusione delle auto elettriche americane, i Surperchager si stanno riempiendo sempre di più. La società di proprietà di Elon Musk vuole evitare che si formino code all’interno delle sue stazioni di ricarica rapida ed ha deciso di introdurre un aggiornamento che dovrebbe permettere di limitare questo fenomeno, soprattutto all’interno di alcune specifiche località ad alto traffico.

Tesla ha rilasciato un aggiornamento dedicato ad alcuni suoi Supercharger che permetterà di fare in modo che la ricarica delle auto venga interrotta all’80% della capacità della batteria. Una scelta intelligente per molti motivi. Il livello dell’80% della batteria non è stato scelto a caso. Innanzitutto, con l’80% della capacità della batteria le Tesla sono in grado di percorrere diverse centinaia di chilometri senza problemi e quindi possono raggiungere una seconda stazione senza difficoltà.

In secondo luogo, come noto, le curve di potenza di ricarica non sono lineari e più la batteria è piena e più la velocità della ricarica si riduce. In particolare, una caduta importante della potenza delle ricarica avviene proprio raggiunto l’80% della capacità della batteria.

In termini pratici, sino all’80% le Tesla ricaricano velocemente, ma poi, la velocità di ricarica cala rapidamente. Questa novità riguarderà, come detto, non tutti i Supercharger. In quelli coinvolti, in alcuni casi questo limite sarà applicato costantemente, in altri in maniera dinamica in alcuni specifici periodi dell’anno giudicati ad alto traffico come le festività.

Con questa scelta, quindi, Tesla punta a rendere i tempi delle ricariche più rapidi per garantire una costante disponibilità dei punti di ricarica a tutte le auto che arriveranno. Tempi che si ridurranno ulteriormente con l’arrivo dei Superchager V3 che permetteranno di ricaricare a potenze molto più elevate.

Ti potrebbe interessare
Smartphone targato Android in arrivo da Gigabyte
Android

Smartphone targato Android in arrivo da Gigabyte

Non se ne conosce ancora il nome esatto, ma una cosa è certa: sarà il primo smartphone realizzato da Gigabyte ad avere Android come sistema operativo. Diverse voci in questi giorni danno infatti per certo l’arrivo imminente di un nuovo terminale realizzato dall’azienda taiwanese, che sarà disponibile sul mercato russo a partire dal prossimo mese

We+: enterprise 2.0 chiavi in mano!
Web e Social

We+: enterprise 2.0 chiavi in mano!

Per le piccole e medie aziende che vogliono trasformarsi in enterprise 2.0, una soluzione sicuramente da prendere in considerazione per il basso impatto sui sistemi informatici esistenti, i costi ridotti di gestione, i tempi rapidi di adozione e la semplicità d’uso, consiste nell’affidarsi a servizi esterni “chiavi in mano”. Pur cercando con grande attenzione, anche

Promuovere attraverso le immagini
Web e Social

Promuovere attraverso le immagini

In questi giorni, come molti di voi (penso) sto guardando su Internet siti di hotel, viaggi, località turistiche. Che uno possa partire o meno, è bello immaginare di regalarsi qualche giorno di vacanza.E come molti fanno quando devono prenotare un soggiorno in un albergo, prima do un’occhiata ai prezzi e poi alle foto delle camere