QR code per la pagina originale

Apple rimuoverà 3D Touch da tutti i nuovi iPhone

Apple potrebbe rimuovere 3D Touch, il sistema di rilevazione della pressione, da tutti i nuovi iPhone: sarà sostituito con l'Haptic Touch di iPhone XR.

,

3D Touch, la tecnologia di rilevazione della pressione introdotta da Apple in iPhone 6S, si avvia alla sua morte anticipata. La società di Cupertino, secondo quanto riferito da alcuni analisti di Barclays, sparirà infatti da tutti i nuovi smartphone in arrivo a settembre. Il gruppo prevede di sostituire la funzionalità con l’Haptic Touch, una tecnologia che non rileva però la forza di pressione sullo schermo.

L’indiscrezione troverebbe conferma nei produttori asiatici partner di Apple e, a quanto pare, coinvolgerebbe sia iPhone XI che iPhone XE, sempre che sia questo il nome associato al successore di iPhone XR. Secondo quanto reso noto, la tecnologia 3D Touch non sarebbe compatibile con i pannelli OLED con top notch degli smartphone di Cupertino e, pertanto, verrà sostituita con l’Haptic Touch.

Haptic Touch è già presente su iPhone XR e, semplicemente, associa i menu contestuali tipici di 3D Touch a una pressione prolungata del dito sullo schermo e alla vibrazione del Taptic Engine. Non vi è quindi una reale rilevazione della forza con cui si tocca lo schermo, bensì una misurazione della durata dell’azione sul display. A differenza di iPhone XS e iPhone XS Max, la feature dovrebbe scomparire anche da iPhone XI.

Al momento, oltre a eventuali limiti incontrati da Cupertino in fase di produzione, non sono completamente chiare le motivazioni di Apple. Secondo quanto riferito da MacRumors, non si può escludere che la società californiana stia implementando delle nuove funzionalità o gesture per iOS 13 – il sistema operativo in via di presentazione nel corso della prossima WWDC – tali da rendere questa tecnologia non immediatamente utile oppure obsoleta. Non resta che attendere il prossimo settembre, di conseguenza, per scoprire tutte le novità targate mela morsicata sul fronte degli smartphone.

Fonte: MacRumors • Immagine: Unsplash