QR code per la pagina originale

Micromobilità, via libera dal ministero: le novità

Il ministro Toninelli ha firmato il decreto sulla micromobilità, via libera alle sperimentazioni di monopattini elettrici e hoverboard nelle città.

,

Via libera alla micromobilità elettrica in Italia: il ministro delle Infrastrtutture e dei Trasporti Danilo Toninelli ha firmato il decreto che di fatto avvia le sperimentazioni all’interno delle città di prodotti come segway, monopattini elettrici e hoverboard. L’annuncio è stato dato dallo stesso ministro direttamente su Facebook.

Del resto sono anni che la vendita di prodotti come hoverboard, monopattini, ma anche skateboard elettrici è in salita, adottati da coloro che vogliono spostarsi in maniera ecologica e agile nel traffico cittadino. Finora però tutti questi strumenti a livello normativo erano in una zona grigia, anzi proprio vietati, dato che mancano le regole di circolazione. La firma del decreto apre quindi allo studio di alcune regole, che saranno precedute prima da una fase di test.

Questa mattina ho definitivamente firmato il decreto Micromobilità. Questo significa che, come promesso, in tempo per…

Posted by Danilo Toninelli on Tuesday, June 4, 2019

Tutte queste norme erano previste nella Legge di Bilancio 2019: il MIT ha poi redatto una bozza del decreto attuativo, condiviso prima con le istituzioni e poi pubblicato in Gazzetta Ufficiale, fino alla recente firma di Toninelli. Ma cosa prevede il decreto?

Innanzitutto i Comuni dovranno definire l’area in cui si potrà circolare con questi mezzi, ma anche con un limite di velocità massimo all’interno delle zone pedonali. Tutti i prodotti dovranno avere la certificazione per essere usati anche di notte e secondo la Direttiva Europea. Non tutti sono d’accordo ad esempio su alcune condizioni, come ad esempio quella che i minori per guidare un monopattino debbano possedere la patente AM, utile per guidare ad esempio i motorini. Anche i Comuni dovranno quindi aggiornarsi, apponendo una nuova segnaletica che indica i luoghi dove si può circolare con questi mezzi.

A commentare per primi la firma sono anche gli operatori del settore, tra cui Dott, una startup olandese fondata da Maxim Romain e Henri Moissinac.

Dott è molto soddisfatta per la conclusione dell’iter ministeriale che permetterà anche all’Italia di poter adottare nuove soluzioni di micro-mobilità; tra i benefici, ci sarà la riduzione dell’intasamento e dell’inquinamento nelle strade delle città Italiane, la possibilità di spostarsi più rapidamente e la creazione di nuove opportunità lavorative. Dott si ritrova pienamente nell’approccio adottato dal Ministro che ha dato massima priorità al garantire le condizioni di sicurezza per utilizzatori e non, potendo così avviare delle sperimentazioni in contesti controllati per poter trarre il massimo beneficio dalla sperimentazione.

Il Decreto prevede la definizione da parte dei Comuni di un’area delimitata, in cui sarà possibile circolare con un limite di velocità massimo nelle zone pedonali. Inoltre, tutti i monopattini dovranno […] avere luce anteriore e posteriore per essere utilizzabili in sicurezza anche durante gli orari notturni.

La startup è pronta a partire in Italia, in particolare già da giugno per il mercato milanese, con un servizio e una flotta di mezzi elettrici. Ecco le parole di Andrea Giaretta, GM Italia di Dott:

Avendo da subito sviluppato internamente hardware e software, Dott è in grado di rispettare perfettamente tutti i requisiti indicati nel decreto, ed è pronta a lavorare congiuntamente con le singole amministrazioni locali. Come in tutti gli altri stati in cui già operiamo, la flotta dei monopattini Dott sarà gestita da professionisti adeguatamente formati per garantire gli standard di manutenzione, sicurezza e qualità che ci contraddistinguono. Finalmente con questo decreto gli utenti potranno provare per la prima volta un veicolo costruito appositamente per lo sharing.