QR code per la pagina originale

Tesla pensa ad un suo store per i giochi e le app

Tesla sta pensando di aprire la sua piattaforma a sviluppatori di terze parti per distribuire app e giochi per le sue auto.

,

Chi conosce bene il mondo di Tesla sa il che il costruttore ha deciso di aggiungere al software delle sue auto elettriche alcuni giochi molto semplici che le persone possono avviare mentre sono ferme in parcheggio. Un modo per passare il tempo mentre si attende di poter ripartire. Una soluzione che ha avuto molto successo e proprio per questo da tempo Elon Musk sta pensando di aprire la piattaforma del suo sistema infotelematico agli sviluppatori per poter rendere disponibili applicazioni e giochi di terze parti.

Un progetto, però, di lungo respiro a cui la società è interessata ma non nell’immediato. Il CEO di Tesla fa sapere che questo progetto potrebbe prendere piede quando la flotta di autovetture elettriche crescerà ulteriormente. Per ora, stanno lavorando direttamente con alcuni sviluppatori sul porting di giochi. Dal momento in cui Tesla ha lanciato Model S nel 2012, la casa automobilistica aveva accennato alla possibilità di rilasciare un kit di sviluppo software (SDK) per creare un ecosistema di app completo di terze parti da utilizzare attraverso i maxi display touch delle sue auto.

Da allora la casa automobilistica ha creato un’API non ufficiale che abilita alcune app di terze parti molto semplici, ma non ha rilasciato un SDK. Più tardi, Musk dichiarò di aver pianificato di voler offrire il mirroring delle app dal telefono attraverso la console centrale del sistema infotelematico delle sue auto. Una soluzione che assomiglia a CarPlay ed ad Android Auto.

Anni dopo, né l’ecosistema delle app né la funzione di mirroring delle app sono effettivamente arrivate ma Elon Musk è ancora intenzionato a voler aprire la sua piattaforma agli sviluppatori di terze parti una volta che la flotta delle sue autovetture sarà diventata più numerosa.

Il motivo di questa attesa è molto semplice. Per fare in modo che valga la pena realizzare un’app per una piattaforma è necessario che possa essere potenzialmente installata su di un numero sufficientemente grande di dispositivi. Attualmente, la flotta di auto Tesla ha superato il traguardo delle 500 mila unità con l’obiettivo di arrivare a produrre 500 mila auto all’anno.

Inoltre, è necessario offrire una piattaforma coerente. La Model 3 che è la Tesla oggi più famosa ha un display orizzontale mentre le Model S e Model X dispongono di un display verticale.

Fonte: Electrek • Immagine: Kaspars Grinvalds via Shutterstock