QR code per la pagina originale

Google rispolvera gli SMS, in test nuove funzioni

Due nuove funzioni, SMS Verificati e SMS Promemoria, sono in fase di test presso Google e potrebbero ridare un minimo di linfa vitale ai vecchi messaggi.

,

Con l’avvento di WhatsApp e delle altre app di messaggistica istantanea, il totale declino degli SMS sembra ormai inevitabile. Tuttavia Google sembrerebbe intenzionata a rispolverare i vecchi buoni “messaggi” per offrire un paio di servizi piuttosto interessanti (sebbene al momento siano soltanto in fase di test e quindi non è chiaro se verranno mai resi disponibili al pubblico).

Il primo di questi ruota intorno agli SMS Verificati, che daranno la possibilità di segnalare come sicuri alcuni numeri di aziende, istituti bancari, eccetera. In questo modo, l’utente saprà che tali numeri sono affidabili e, di conseguenza, potrà evitare phishing o altri tipi di spiacevoli truffe. La società garantisce che “non vedrà il contenuto del messaggio”, bensì soltanto il numero dell’emittente al fine di sottoporlo ad analisi.

L’altro servizio che Google starebbe sperimentando è quello degli SMS Promemoria: a quanto pare, la funzione dovrebbe aggiungere un nuovo comando nella notifica dedicata che, una volta selezionato, indicherà a Messaggi di ricordare all’utente di rispondere entro un’ora. Sebbene Android 8.0 Oreo e versioni successive abbiano già integrato un sistema di posticipazione simile, la funzione in questione sarebbe incorporata direttamente in Messaggi e raggiungibile con un rapido tap.

Intanto il colosso della ricerca pare stia testando anche una nuova feature per Google Maps: si tratta di una funzionalità che permetterebbe all’utente di controllare i percorsi presi dai tassisti, al fine di essere certi che non ci stiano marciando (percorrendo, per esempio, un tragitto lungo per arrivare a destinazione). Inoltre, l’azienda ha realizzato un gioco – intitolato Game Builder – che consente agli utenti di progettare un videogioco attraverso un’interfaccia non eccessivamente complicata e senza la necessità di saper programmare.