QR code per la pagina originale

Surface Laptop e Pro con CPU AMD e ARM

Microsoft starebbe testando alcune varianti dei Surface Laptop e Surface Pro dotate dei processori AMD e ARM per trovare un'alternativa alle CPU Intel.

,

Microsoft starebbe testando alcune versioni dei suoi Surface Laptop e Surface Pro con processori AMD e ARM. Molti anni fa, quando la casa di Redmond portò al debutto i primi modelli della linea Surface, utilizzò sia i processori Intel che ARM. Ma come tutti sanno, con il tempo, la società decise di lanciare nuovi modelli esclusivamente basati sui processori Intel. Qualcosa, però, potrebbe presto cambiare. Come ha evidenziato Brad Sams di Petri.com, il prossimo autunno Microsoft porterà al debutto una nuova linea di Surface le cui più grandi novità poterebbero essere “dentro” più che esterne.

In passato, la casa di Redmond aveva voluto puntare fortemente sui processori Intel per i suoi Surface. Tuttavia, a causa dell’iniziale immaturità di Windows 10 e di alcune problematiche dipese dai processori della famiglia Skylake, Microsoft ha dovuto affrontare diversi grattacapi tra problemi di affidabilità e guasti, che hanno incrinato la reputazione del brand. Anche se Microsoft e Intel hanno lavorato insieme per decenni e molti dei problemi del passato sono stati risolti, il rapporto tra le due società sarebbe in bilico. Proprio per questo, il gigante del software avrebbe iniziato a guardarsi intorno per cercare un’alternativa ai processori Intel.

Proprio in tal senso, la società avrebbe iniziato a testare dei prototipi con processori AMD e ARM. Per quanto riguarda il Surface Laptop, Microsoft starebbe testando una variante con il SoC AMD Picasso a 12 nm. Sul fronte Surface Pro, invece, la società starebbe sperimentando una variante dotata di un SoC ARM su base Snapdragon. Si tratterebbe del misterioso dispositivo di cui si specula da qualche giorno e che avrebbe il nome in codice “Excalibur“. In realtà, secondo il report, questo nome sarebbe attribuito al SoC in quanto variante custom nata da una stretta collaborazione tra Microsoft e Qualcomm.

Ovviamente, la società non interromperà i rapporti con Intel. Il Surface Pro 7, evoluzione del modello attuale, disporrà sempre dei processori Intel. Ma del resto non ci sarebbe nulla di strano se un costruttore dovesse decidere di commercializzare un modello con diversi tipologie di processori.

Microsoft sta anche lavorando ad un Surface Pro completamente nuovo, nome in codice Carmel, che doveva arrivare entro fine anno ma che sembra che debutterà solamente all’inizio del 2020.

Fonte: Petri.com • Immagine: Microsoft
Questa pagina riproduce un articolo originale di Webnews.it e può essere utilizzata unicamente per finalità personali e non commerciali. L'originale si trova all'indirizzo https://www.webnews.it/?p=842248 che può essere raggiunto utilizzando il QR Code pubblicato accanto al titolo (se presente).