QR code per la pagina originale

5G, velocità già superiori al 4G

Un recente studio di OpenSignal mette in evidenza come le velocità in download delle reti 5G siano già superiori a quelle delle reti 4G.

,

I 5G in Italia è ai primi vagiti ma in altri Paesi è una realtà consolidata già da parecchi mesi. C’è quindi già materiale sufficiente per effettuare una prima fotografia sull’andamento delle prestazioni delle reti di quinta generazione che promettono velocità nettamente superiori al 5G. OpenSignal ha pubblicato un nuovo studio che prende in esame le velocità in download delle reti di 8 Paesi, mettendole a confronto con quelle delle reti 4G. Il report analizza anche il caso delle reti italiane.

I dati sono molto interessanti in quanto le velocità massima sono già superiori a quelle del 4G ed in alcuni casi in maniera sensibile. Il risultato più evidente riguarda gli Stati Uniti dove le reti 5G sono state capace di raggiungere una velocità pari a 1.815 Mbps, ovvero circa tre volte superiore alla velocità massima degli utenti 4G. La Svizzera si è classificata al secondo posto con 1.145 Mbps e la Corea del Sud al terzo posto con una velocità massima di 1.071 Mbps.

OpenSignal, velocità 5G

OpenSignal (immagine: OpenSignal).

Questi tre Paesi primeggiano rispetto agli altri per un motivo molto semplice. Qui, le reti 5G sono già state lanciate da diverso tempo. Negli Stati Uniti, in particolare, la velocità massima raggiunge quasi quella teorica in quanto gli operatori sono già in grado di utilizzare lo spettro mmWave per il 5G.

Per quanto riguarda il 5G in Italia, i dati sono già molto buoni. OpenSignal evidenzia una velocità di 657 Mbps contro i 428 Mbps del 4G. Tuttavia, i dati italiani devono essere presi con le pinze visto che in Italia, Vodafone e TIM hanno lanciato il 5G nel mese di giugno, quindi da pochissimo.

I primi risultati sono incoraggianti soprattutto alla luce dal fatto che entrambi gli operatori devono completare il rodaggio alle loro reti. Lecito attendersi che le velocità non possano che migliorare con il passare dei mesi.

Questa pagina riproduce un articolo originale di Webnews.it e può essere utilizzata unicamente per finalità personali e non commerciali. L'originale si trova all'indirizzo https://www.webnews.it/?p=843816 che può essere raggiunto utilizzando il QR Code pubblicato accanto al titolo (se presente).