QR code per la pagina originale

Vodafone 5G, come funziona

Il 5G di Vodafone è ufficialmente disponibile in Italia; i primi test mettono in luce prestazioni molto incoraggianti per il futuro.

,

Vodafone ha acceso la sua rete 5G in Italia. Chi abita nelle città già raggiunte dal servizio (Milano, Torino, Bologna, Roma e Napoli) può già provare l’ebrezza di testare i vantaggi delle nuove reti di quinta generazione. Ovviamente, deve esserci copertura ed è fondamentale disporre di uno smartphone compatibile con il 5G. Vodafone, in tal senso, offre già i modelli Xiaomi Mi Mix 3 5G e LG V50 ThinQ 5G. Sul fronte tariffe, non tutte sono abilitate al 5G. I clienti che hanno già sottoscritto i piani Red Unlimited Smart, Red Unlimited Black, One Pro e Shake It Easy, potranno navigare sotto rete 5G senza ulteriori costi aggiuntivi. Tutti gli altri dovranno, invece, attivare l’opzione “5G Start“.

Ma come va il 5G Vodafone? Alcune testate giornalistiche hanno già avuto modo di provare la nuova rete a Milano ottenendo risultati convincenti, soprattutto alla luce del fatto che la tecnologia è ancora acerba e che anche gli smartphone dovranno essere migliorati con modem maggiormente performanti. Il Corriere della Sera, per esempio, evidenzia di aver raggiunto velocità di picco nell’ordine dei 300 Mbps in Download e di 100 Mbps in Upload. Risultati già quindi molto buoni, sempre superiori a quanto offre il 4G o il 4.5G. Ovviamente, il 5G permette di andare ben oltre queste velocità, ma come detto, la tecnologia deve ancora maturare.

Anche MobileWorld mette in evidenza ottimi risultati con velocità di picco in Download nell’ordine dei 500 Mbps e in Upload di 50 Mbps. La latenza si è assestata tra i 20 e i 25 ms, buona ma ancora non all’altezza di quanto promesso da questa tecnologia.

Risultati simili sono stati ottenuti anche da altre testate che hanno dimostrato tutta la bontà del 5G che adesso non potrà fare altro che migliorare.